Le istanze di rateazione per il pagamento di ruoli da liquidazione automatica della dichiarazione dei redditi va rivolta all’agente della riscossione o all’ufficio competente?

Le istanze di rateazione per il pagamento di ruoli da liquidazione automatica della dichiarazione dei redditi va rivolta all’agente della riscossione o all’ufficio competente?

Grazie per la cortese attenzione

Fulgenzio Resorti- Bergamo

A seguito dell’entrata in vigore del “decreto mille proroghe”, il potere di dilazionare il pagamento delle somme iscritte a ruolo dall’agenzia delle Entrate spetta esclusivamente a Equitalia.

Se, invece, si intende chiedere la rateazione degli addebiti contenuti nelle cosiddette “comunicazioni di irregolarità” inviate dall’agenzia delle Entrate prima dell’eventuale iscrizione a ruolo, la richiesta va presentata alla stessa agenzia delle Entrate.

Per porre una domanda sulla notifica, il pagamento e la dilazione della cartella esattoriale; sul pignoramento esattoriale, il fermo amministrativo e l’iscrizione ipotecaria; e su qualsiasi argomento correlato all’articolo, clicca qui.

23 Ottobre 2008 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Argomenti correlati: 

Approfondimenti

Controlli automatici e formali della dichiarazione dei redditi » Rateazione e decadenza dal beneficio
Il versamento delle somme dovute in seguito ai controlli automatici e ai controlli formali delle dichiarazioni dei redditi può essere rateizzato. Le rate sono trimestrali, di pari importo o di importo decrescente. Sulle rate successive alla prima sono dovuti gli interessi al tasso del 3,5% annuo. Per comunicazioni di irregolarità notificate dopo il 28 dicembre 2011, il beneficio della rateazione si perde nei casi di mancato pagamento: della prima rata entro i 30 giorni dal ricevimento della comunicazione di irregolarità; di una rata (diversa dalla prima) entro il termine di pagamento di quella successiva. Il pagamento tardivo di una rata ...

Ipoteca » E' nulla l'iscrizione se l'agente della riscossione non ha inviato l'intimazione al pagamento entro cinque giorni
Dopo un anno dalla notifica della cartella esattoriale, qualora Equitalia non abbia ancora proceduto all'esecuzione forzata, è nulla l'iscrizione dell'ipoteca se l'agente della riscossione non ha precedentemente inviato l'intimazione al pagamento. Quando sia trascorso oltre un anno dalla ricezione della cartella esattoriale, l'iscrizione di ipoteca è nulla se Equitalia non ha inviato l'intimazione ad adempiere l'obbligo di pagamento entro cinque giorni. L'omissione dell'Amministrazione viola il principio del contraddittorio preventivo. Questo il principio espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 25561/14. Da quanto si apprende dalla pronuncia in esame, è nulla l'iscrizione di ipoteca se non preceduta dall'intimazione al pagamento entro ...

Decadenza della cartella di pagamento per debiti IRPEF che emergono dalla dichiarazione dei redditi
Relativamente alle imposte sui redditi, la cartella di pagamento va notificata, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione, in caso di liquidazione automatica. Dunque, se prendo a riferimento l'ultima dichiarazione Modello Redditi 2019, dal 1 gennaio 2020 scatta il timer che arriva fino al 31 dicembre 2022, termine oltre il quale scatterebbe la decadenza. Fin qui ok. Poi leggo: ogni cartella di pagamento contiene l'indicazione della data di iscrizione a ruolo del tributo. Da tale data, quindi, si può far partire il conteggio dei giorni per verificare se si ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su le istanze di rateazione per il pagamento di ruoli da liquidazione automatica della dichiarazione dei redditi va rivolta all’agente della riscossione o all’ufficio competente?. Clicca qui.

Stai leggendo Le istanze di rateazione per il pagamento di ruoli da liquidazione automatica della dichiarazione dei redditi va rivolta all’agente della riscossione o all’ufficio competente? Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 23 Ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 26 Dicembre 2016 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)