Cosa prevede il nuovo modello? Cominciamo dal principio.

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

Come chiarito ampiamente nel nostro portale, L'ISEE è l'acronimo di Indicatore della Situazione Economia Equivalente, cioè è la certificazione della situazione economica del nucleo familiare.

Questa certificazione è stata introdotta nel 1998 ed è lo strumento principe utilizzato per formare le graduatorie per le borse di studio, o per la riduzione delle tasse universitarie o ancora per avere agevolazioni sulla tassa rifiuti.

Ebbene, con il parere numero 3515450 del 6 novembre 2014, il Garante per la privacy ha dato il via libera sul modello di Dichiarazione sostitutiva unica (DSU) necessario per il calcolo del nuovo ISEE 2015.

Dunque, cambia tutto il meccanismo e l'iter procedurale per procurarsi l'ISEE, che non sarà più un classico documento di autocertificazione, ma, piuttosto, un'attestazione rilasciata dalla pubblica amministrazione sulla base delle informazioni reddituali e patrimoniali in proprio possesso relative al contribuente.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca