Ho fatto donazione immobili ma Equitalia iscrive comunque ipoteca

Ho donato immobili ai miei figli nel settembre  2008, atti  trascritti con tutti i procedimenti notarili, ma dopo 3 mesi Equitalia iscrive ipoteca sui beni donati.

I legali che ho contattato mi assicurano che ha valore la prima trascrizione mentre la seconda trascrizione fatta da Equitalia non ha valore legale perchè doveva chiedere in ogni caso la revoca.

Io non ho preso nessuna iniziativa per evitare la revoca. Gli avvocati quasi tutti concordi per contestare mentre due legali mi consigliano di stare buono e chiedere la rateazione, altrimenti Equitalia potrebbe chiedere la revoca della donazione.

Mettendo a rate le cartelle con la speranza che passino i 5 anni e perde efficacie l'azione revoca, ma nel 2009 dopo la dichiarazione redditi l'Agenzia delle entrate con una raccomandata mi comunica che secondo le dichiarazioni del 2007 e 2008 non sono congruo con l'iva è che se nella prossima dichiarazione mi intima di essere congruo.

La raccomandata guarda caso arriva dopo aver fatto la dichiarazione dei redditi mancano pertanto il reddito ed iva rimangano con lo stesso procedimento degli anni precedenti (errore causa di un consulente che purtroppo non c'è più) lasciandomi questo guaio, oltre tutto con la presente si precisava l'interruzione dei tempi di accertamenti fiscali.

Il mio commercialista mi assicura che questi avvisi sono moltissimi e da prendere in considerazione limitatamente con tutto ciò visto che ho donato prima da ogni notifica ( anche l'avvocato e di questo parere ) non possono chiedere la revoca perchè la trascrizione donazione è stata fatta prima ancora io conoscevo la notifica che arrivasse.

Secondo voi da tutto ciò  io rischio la revoca nonostante la raccomandata sia arrivata dopo un anno dalla trascrizione? E passando i 5 anni cioè nel ottobre 2013 dalla donazione possono chiedere la revoca in caso di accertamento e dimostrando la non congruita considerato che la raccomandata non ha nessun titolo esecutivo oltre tutto è chiaro la mia buona fede visto che la donazione è statta trascrita e donata un anno prima dalla donazione?

E per giunta si dimostra la buona fede dei mie figli visto che una dei miei figli si è presa la briga di intestare la sanatoria a nome suo con i suoi versamenti? monostante l'atto fosse ancora a nome mio?

Oltretutto sono stato costretto da mio genero a fare la donazione perchè ha speso molti soldi per rifinire l'appartamento, ma tutto ciò non è possibile dimostrare perchè mi interessavo nei pagamenti personalmente con i suoi soldi. Sono stato assicurato dai 2 avvocati che non rischio nulla come bene immobile ma una vostra risposta è gradita per mia tranquillità saluto e ringrazio.

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ho fatto donazione immobili ma equitalia iscrive comunque ipoteca. Clicca qui.

Stai leggendo Ho fatto donazione immobili ma Equitalia iscrive comunque ipoteca Autore Simonetta Folliero Articolo pubblicato il giorno 19 settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte ..

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • Anonimo 25 settembre 2019 at 18:33

    Ieri ho fatto la domanda che segue: “Nel 1997 io e mia moglie, con atto notarie e regolare trascrizione, abbiamo donato un appartamento ai nostri figli riservandoci il diritto di usufrutto con accrescimento. Allora non avevo alcun debito con nessuno! Qualche giorno, a causa di debiti contratti con l’Agenzia dal 2007 per importo superiore a 50.000,00 Euro, (notificati nel 2013) “Riscossione Sicilia” mi ha notificato una comunicazione preventiva di ipoteca.
    Desidero sapere se è leggittimata a farlo”.

    ed ho ricevuto la seguente risposta per la quale ringrazio.

    “Simone di Saintjust 24 settembre 2019 at 18:13

    Da quanto ci sembra di capire, Riscossione Sicilia ha iscritto ipoteca sull’usufrutto ex articolo 2814 del codice civile, dal momento che per ipotecare la nuda proprietà il concessionario avrebbe dovuto preliminarmente chiedere al giudice la revoca dell’atto di donazione, cosa che non avrebbe potuto fare dal momento che il diritto del creditore di esercitare azione revocatoria di un atto dispositivo del debitore si prescrive in cinque anni dalla data dell’atto (articolo 2903 del codice civile)”.
    Tengo a precisare che non è stata ancora scritta alcuna ipoteca ma, ripeto, una notifica di comunicazione di preventiva ipoteca.

    Chiedo: in uno stato attuale (ho ricevuto la notifica) posso rinunciare all’usufrutto prima che l’Agenzia delle Entrate proceda all’iscrizione di ipoteca sull’usufrutto? E’ importante che l’atto di rinuncia all’usufrutto venga autenticato da un notaio?
    Grazie ancora.
    Cordiali Saluti.

    • Simone di Saintjust 25 settembre 2019 at 19:54

      Il creditore può domandare che siano dichiarati inefficaci nei suoi confronti gli atti di disposizione del patrimonio con i quali il debitore rechi pregiudizio alle sue ragioni quando il debitore conosca il pregiudizio che l’atto arrecava alle ragioni del creditore.

      In poche parole, la rinuncia all’usufrutto costituirebbe un atto dispositivo soggetto a revocatoria ex articolo 2901 del codice civile.

  • Anonimo 24 settembre 2019 at 15:38

    Domanda:
    Nel 1997 io e mia moglie, con atto notarie e regolare trascrizione, abbiamo donato un appartamento ai nostri figli riservandoci il diritto di usufrutto con accrescimento. Allora non avevo alcun debito con nessuno! Qualche giorno, a causa di debiti contratti con l’Agenzia dal 2007 per importo superiore a 50.000,00 Euro, (notificati nel 2013) “Riscossione Sicilia” mi ha notificato una comunicazione preventiva di ipoteca.
    Desidero sapere se è leggittimata a farlo.
    Grazie.

    • Simone di Saintjust 24 settembre 2019 at 18:13

      Da quanto ci sembra di capire, Riscossione Sicilia ha iscritto ipoteca sull’usufrutto ex articolo 2814 del codice civile, dal momento che per ipotecare la nuda proprietà il concessionario avrebbe dovuto preliminarmente chiedere al giudice la revoca dell’atto di donazione, cosa che non avrebbe potuto fare dal momento che il diritto del creditore di esercitare azione revocatoria di un atto dispositivo del debitore si prescrive in cinque anni dalla data dell’atto (articolo 2903 del codice civile).

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca