Iscrizione di ipoteca giudiziale


Ogni sentenza e ogni provvedimento giudiziale cui consegua la condanna al pagamento di una somma o all’adempimento di altra obbligazione ovvero al risarcimento del danno è titolo per iscrivere ipoteca giudiziale sui beni del debitore.

Non è necessario che il provvedimento giudiziale sia passato in giudicato. Anche una sentenza appellata o un decreto ingiuntivo  opposto costituiscono titolo per l’iscrizione o per la prenotazione del diritto di ipoteca.

L‘ordine per gradi delle ipoteche costituite sul medesimo bene immobile fa riferimento al momento dell’iscrizione dell’ipoteca.

Il creditore che ha iscritto l’ipoteca meno recente ha la priorità nei confronti di quello che ha iscritto l’ipoteca più recente nel soddisfacimento delle obbligazioni di cui è titolare.

8 Dicembre 2010 · Simone di Saintjust



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su iscrizione di ipoteca giudiziale. Clicca qui.

Stai leggendo Iscrizione di ipoteca giudiziale Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 8 Dicembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria iscrizione di ipoteca

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)