Indice del post irap » va corrisposta anche se si utilizza una segreteria esterna

L’Irap, l’imposta regionale sulle attività produttive, istituita dal decreto legislativo 446 del 1997, è una delle imposte più discusse. È l'unica imposta a carico delle aziende che è proporzionale al fatturato e non applicata all'utile di esercizio. Da anni è al centro di un dibattito sull’identificazione dei contribuenti soggetti al prelievo. Secondo l’articolo 3 del decreto legislativo 446/1997 sono tenuti al versamento dell'Irap: società per azioni, società a responsabilità limitata, società in accomandita per azioni; Società in nome collettivo e Società in accomandita semplice; Enti che hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di una attività commerciale; Amministrazioni pubbliche [ ... leggi tutto » ]

Ma questo, sembra non sia servito. Infatti, esternalizzare la segreteria non elimina l'IRAP. Lo ha sancito la Corte di Cassazione, Sezione Tributaria, che con la pronuncia 8186/13, ha consolidato il principio secondo cui l'utilizzo ricorrente di servizi di segreteria, da parte del professionista, ancorché in outsourcing, dimostra la presenza di un'autonoma organizzazione e assoggetta il contribuente al pagamento dell'IRAP. Questo, facendo riferimento soprattutto alla sentenza 10151 del 2010, dove era stato sancito che: In tema di IRAP, il ricorso al lavoro di terzi per la fornitura di tutti i necessari servizi (dalla telefonia al segretariato) in forma rilevante e [ ... leggi tutto » ]

Ad un professionista, con segreteria esternalizzata, era stato imposto il pagamento dell'IRAP, per le annualità 2001, 2002 e 2003. L'uomo aveva effettuato ricorso, per ottenere il rimborso, alla Commissione Tributaria Provinciale, che gli dava ragione, esonerandolo quindi dal pagamento dell'imposta. Ma l'Agenzia delle entrate, ricorreva in appello presso la Commissione Tributaria Regionale. Qui, i giudici di merito, invece, accoglievano le argomentazioni dell'Agenzia, motivando che nella contabilità del professionista erano stati rilevati notevoli compensi corrisposti a terzi, tali da dimostrare la non occasionalità delle prestazioni dei soggetti terzi. Così, il contribuente, proponeva ricorso per cassazione, ritenendo che i giudici d'appello [ ... leggi tutto » ]

In conclusione, con questa pronuncia, viene ulteriormente consolidato il principio secondo cui il professionista svolge la propria attività tramite un'autonoma organizzazione anche quando si avvalga di servizi di segreteria esternalizzati rispetto al proprio studio. Quindi, sarà soggetto ad IRAP il commercialista che utilizza in maniera continuativa la segreteria di un centro servizi, mentre sarà escluso dal tr [ ... leggi tutto » ]

19 aprile 2013 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

I requisiti per l'applicazione dell'IRAP
Per quanto riguarda l'applicazione dell'IRAP, il requisito dell'autonoma organizzazione ricorre quando il contribuente sia, sotto qualsiasi forma, il responsabile dell'organizzazione e non sia quindi inserito in strutture organizzative riferibili ad altrui responsabilità ed interesse; impieghi beni strumentali eccedenti il minimo indispensabile per l'esercizio dell'attività in assenza di organizzazione, oppure si ...
IRAP - La Suprema Corte a sezioni unite chiarisce il requisito dell'autonoma organizzazione
L'IRAP non è in alcun modo correlata ai redditi di lavoro autonomo o a quelli d'impresa: si tratta di un'imposta volta ad incidere sul valore aggiunto prodotto dalle singole unità organizzative che, ove sussistente, costituisce un indice di capacità contributiva capace di giustificare l'imposizione sia nei confronti delle imprese che ...
IRAP - Il contribuente deve dimostrare l'assenza dei requisiti che determinano l'assoggettamento all'imposta
Presupposto per l'applicazione dell'Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP) è l'esercizio abituale di un'attività autonomamente organizzata, finalizzata alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi, che ricorre qualora il contribuente sia il responsabile dell'organizzazione ed impieghi beni strumentali, eccedenti per quantità o valore, il minimo generalmente ...
IRAP - Cosa deve intendersi per attività non autonomamente organizzata
L'IRAP coinvolge una capacità produttiva "impersonale ed aggiuntiva" rispetto a quella propria del professionista (determinata dalla sua cultura e preparazione professionale) e colpisce un reddito che contenga una parte aggiuntiva di profitto, derivante da una struttura organizzativa "esterna", cioè da un complesso di fattori che, per numero, importanza e valore ...
Se si ricorre a prestazioni fornite da terzi ed i compensi sono elevati si è soggetti ad IRAP
Con riguardo specifico all'impiego non occasionale di lavoro altrui, costituente una delle possibili condizioni che configurano l'esistenza di un'autonoma organizzazione, la giurisprudenza di legittimità ha già affermato che in tema di IRAP, l'impiego non occasionale di lavoro altrui sussiste se il professionista eroga elevati compensi a terzi per prestazioni afferenti ...

Spunti di discussione dal forum

Cartella esattoriale – irap saldo omesso o carente versamento
Cartella esattoriale ricevuta a luglio 2015 relativa a discrepanza contributi Irap versati per l'anno 2006 a seguito di controlli automatizzati ai sensi del art 36 bis del dpr numero 600 del 1973. Comunicazione predisposta in data 16-3-2009 e consegnata in data 24-3-2009. Ci sono gli estremi per predisporre ricorso?
Intimazione di pagamento Agenzia delle Entrate Riscossione – Posso fruire della legge 3/2012 e presentare un piano del consumatore?
Vi espongo la mia situazione: in passato ho gestito un’attività con la mia famiglia, una SAS a nome mio e di mio fratello ma l'attività, causa la crisi, non è andata bene, siamo riusciti a s(vendere) tutto (l’attività è stata chiusa nel 2005/2006) e pagare alcuni dei debiti accumulati. Nel…
Chiusura di una società in accomandita semplice – Come il socio accomandante risponde dei debiti accumulati dalla società
Mio marito insieme al papà e alla mamma ha una società in accomandita semplice con un totale di cinque dipendenti, nella quale risulta socio accomandante. La società negli ultimi 5 anni ha chiuso bilanci in perdita accumulando debiti con erario, il lavoro c'è, ma non basta a coprire tutte le…
Tempistiche di Equitalia per pignoramento e fermo amministrativo
Vi espongo brevemente la mia situazione: nel 2010 ho chiuso un'attività professionale perchè non riuscivo a sostenere tutte le spese, tanto che nel 2010 non ho pagato nessuna imposta (irpef, inps - avevo 2 dipendenti). Per le due dipendenti ho già attualmente una rateizzazione per i contributi non versati, che…
Nuova richiesta di pagamento TIA sulla quale pende già un ricorso alla CTP – Parte seconda
CHIEDE all’Onorevole Commissione Tributaria adita di volere sospendere preliminarmente l’atto motivato di accertamento per omessa o infedele dichiarazione numero xxx, e previa fissazione dell’udienza di discussione pubblica ai sensi dell’art. 33 del D.lgs. 546/1992, annullare l’atto impugnato, con vittoria di spese e compensi. ----------------- Questo e' quello che e' stato…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post irap » va corrisposta anche se si utilizza una segreteria esterna. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Irap » Va corrisposta anche se si utilizza una segreteria esterna Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 19 aprile 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria IVA ed IRAP Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Vuoi fare una domanda?