Azione revocatoria dell'atto di compravendita dell'immobile a rischio di espropriazione

Se l'acquirente è un terzo e non è un chiaroveggente, non trattandosi della solita trita e ritrita donazione a favore di figli fratelli e nipoti, non vedo su quali basi potrebbe essere chiesta revocatoria, qualora la vendita fosse effettuata prima che sia liquidata o dichiarata fallita la società.

L'ipoteca è a garanzia di un credito. Non un indizio in base al quale l'acquirente eventuale dovrebbe sentir puzza di bruciato ed indagare ...

Una sola osservazione: l'usufrutto è comunque pignorabile. Avete preso, a mio parere, una decisione saggia e realistica, ma all'usufrutto bisognerebbe avere il coraggio di rinunciare. La disponibilità della casa, con l'usufrutto, non è assicurata. Di questo dovete essere consapevoli.

2 novembre 2012 · Lilla De Angelis

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su azione revocatoria dell'atto di compravendita dell'immobile a rischio di espropriazione. Clicca qui.

Stai leggendo Azione revocatoria dell'atto di compravendita dell'immobile a rischio di espropriazione Autore Lilla De Angelis Articolo pubblicato il giorno 2 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte Inserito nella sezione giurisprudenza.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • Anonimo 28 marzo 2018 at 21:40

    Buonasera …..vorrei acquistare una nuda proprieta’ di un immobile intestato a una societa’ quest’ ultima intestata alla maglie del nudo proprietario che si riserva il diritto di abitazione…a cosa vado incontro???che rischi ci sono?

    • Simone di Saintjust 29 marzo 2018 at 05:57

      Non rischia nulla se il notaio di fiducia le assicura che sulla nuda proprietà non pendono ipoteche e non risultano trascritti pignoramenti o domande giudiziali e che la società proprietaria non è prossima al fallimento. Naturalmente lei è consapevole che la signora si riserva dell’usufrutto, sicché sin quando lei sarà in vita il nudo proprietario non potrà utilizzare l’immobile.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca