Io personalmente credo che uno di questi giorni aprirò il rubinetto del gas e buonanotte a tutti

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

disperazioneCiao a tutti, questa lettera rimane semplicemente un tentativo, l’ennesimo, di ricevere ascolto da qualcuno che possa sinceramente aiutare una persona in difficoltà. Partiamo dal problema.

La prima cosa che mi viene in mente è: problema soldi. Insomma anche questo mese non ho pagato l’affitto e chiaramente il proprietario vuole sbattermi fuori. Nulla di più normale direte voi, chissà quante persone hanno la stessa difficoltà. In questa casa non vivo da solo, ma con la mia compagna e un figlio di tre anni.

Ad oggi non ho un lavoro e da quando ho perso il posto due mesi fa non ho ricevuto alcuna offerta, ma proprio nessuna. Sono iscritto al collocamento, ho consegnato curricula ovunque, ma nulla.

Premetto che non pretendo di diventare direttore generale di Telecom o della Fiat, voglio solo lavorare. Ho trenta anni, una moglie e un figlio e non uno straccio di lavoro. Mia moglie lavora e guadagna circa 800 euro al mese… beh bastano solo per fare la spesa di un mese, pagare le bollette, mettere benzina.

Senza auto non lavorerebbe neanche lei. Da sei mesi vado in giro con un contrassegno assicurativo falsificato con photoshop, non posso permettermi di pagare l’assicurazione auto.

Ho dimenticato di dirvi che ovviamente sono laureato e specializzato, in marketing e comunicazione. Vista la mia età però non sono né un junior né un senior, solo un ibrido che non lavora.

Sentirsi dire che si è troppo preparati per lavorare in un supermercato o troppo grandi per cominciare un percorso professionale in una grande azienda aumenta il grado di frustrazione quotidiano.

Intanto i debiti sono triplicati nel giro di tre anni. Un prestito di mille euro per far nascere il bimbo, un altro di tremila qualche mese fa per pagare i primi mesi di affitto della nuova casa.

Adesso sono un cattivo pagatore inseguito dalle agenzie di recupero crediti. Mi sono rassegnato, tanto non posso pagare.

Adesso chiedo a voi tutti, che spero potrete leggere queste righe, se mi sapete dire di chi è la colpa o se dipende solo da circostanze negative. Io personalmente credo che uno di questi giorni aprirò il rubinetto del gas e buonanotte a tutti. Grazie

Francesco

12 Giugno 2009 · Loredana Pavolini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Reddito di cittadinanza » Non ci credo: solo 240 euro caricati sulla carta RdC
Siamo una coppia spostata con una figlia di tre anni: io sono disoccupata e mio marito con lavoretti vari nel 2017 ha portato a casa 7 mila e novecentoventi euro lordi. Paghiamo un affitto di 200 euro al mese (con contratto registrato). Come mai sulla carta acquisti RDC sono stati caricati solo 240 euro? ...

Recupero crediti e proposta di cambializzare il debito
Io sono in cassa integrazione (cigs) da oltre un anno, mia moglie non lavora e ho un figlio che ha 16 anni e va a scuola. Da circa 8 mesi non riesco più a pagare le rate di un prestito e di una carta di debito/credito per un ammontare di 550 euro al mese circa. Dopo le centinaia di telefonate ora mi hanno proposto di cambializzare pagando anche 70 euro al mese per 120 mesi. Ho un residuo di 28.000 euro e pagando già 450 euro di mutuo mi è impossibile far fronte a tutto. Cosa mi consigliate? ...

Decreto ingiuntivo notificato in questi giorni e sospensione dei termini per epidemia da Coronavirus
Ho ricevuto un decreto ingiuntivo da parte di amministratore del condominio: in caso di scadenza dei termini per pagare, approvando le norme del dpcm 18/2020, a quando sarà prorogato il tutto? ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su io personalmente credo che uno di questi giorni aprirò il rubinetto del gas e buonanotte a tutti. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • antonio 22 Novembre 2009 at 09:38

    ciao nn pagare più i debiti io ne ho 80000 mila se nn hai niente niente ti possono fare ciao…..

  • stefano 20 Novembre 2009 at 22:41

    Vieni all’estero a lavorare e non avere paura di fare questo passo.
    laureati come te ne cercano e con lauti stipendi.
    Inghilterra,Olanda,Irlanda,Canada
    Prendi in mano la tua vita e manda a cagare l’italia che non da possibilità a meno che tu non sia un raccomandato ignorante di merda.
    Ciao e pensaci seriamente che anche tuo figlio avrà piu possibilità
    Auguri

  • Anonimo 11 Novembre 2009 at 21:49

    l?italia è un posto di merda mi dispiace ma tutti abbiamo i debiti spero venga la fine del mondo presto per azzerare tutto!

  • luca 8 Novembre 2009 at 19:08

    curiosando in internet ho visto che non sei messo bene.ti capisco anchio x certe situazioni mi sono fatto un debito x aiutare mio fratello.certo io vivo con i miei anchio ho una compagna,certo il lavoro grazie a dio ho.non ce bisogno di attacarsi al gas.ai un figlio è una compagna,importante è la salute.spero che la tua situazione cambi.anchio non sono messo bene.è oggi forse non potrei neanche comprare la macchina.ma non mi interessa.cambierà. da luca da bg….

  • sandra 16 Ottobre 2009 at 15:39

    salve a tutti la mia famiglia è composta da 3 bambini tra i 10 e 5 anni mio marito fa l’operaio in una coop di allevamento di vongole ma nn lavora tutti i gg ed quando ci va prende 50 euro al giorno a volte nn ho neppure da mangiare ed un affitto da 550 euro mensile nn so piu come fare a paggare i debiti prestiti nn ne possiamo fare xkè risultiamo come cattivi pagatori e in piu il lavoro che fa nn è in regola e quindi nn abbiamo reddito dimostrabile e in piu abbiamo lo sfratto ed entro la fine di ottobre dobbiamo uscire di casa abbiamo fatto la domanda x una casa popolare o comunale e ancora nulla io e mio marito cominciamo a litigare spesso cmq alla fine mio marito x stare bene dovrebbe comperare una barca ma nessuno gli da 10000 euro anche pagandolo a rate ecco che nn ce possibilita di rifarsi una vita lavorando saluti a tutti sandra.

    • vale sardegna 19 Gennaio 2010 at 16:03

      sto leggendo tutti questi commenti , mi viene da piangere ragazzi , mi dispiace tanto se potevo aiutarvi che facevo 6 alla lotteria , vi auterei davvero mi dispiace tanto

  • GIORGIO58 30 Settembre 2009 at 19:17

    Purtroppo Francesco no sei solo, pensa a me che ho cinquant’anni, una lunghissima esperieza sia in campo amministrativo che come Area Manager, tenore di vita abbastanza decente famiglia serena con due figli, poi uno St. proprietario di una famosa azienda dolciaria ricorrenziale, decide senza motivo di liberarsi di me, gli costavo troppo e cosi la mia vita precipita, sono vecchio e conosco troppo il mio lavoro, gli egr. Dott. Biagi e D’Antonacon le loro leggi hanno fato il resto ed ora mi ritrovo senza lavoro senza famiglia, l’amore e zero se non porti i soldi, iscritto in CAI nella CRIF ecc, e di lavoro nenche a parlarne, avro mandatop centinaia di curricula ma invano l’operaio non puoi farlo, il manager nemmeno devi avere max 35 anni, conoscere l’inglese anche se vai a vendere sulla montagna ecc.Per le agenzie Intineranti del Lavoro, altra grande trovata, sei peggio di un immigrato, Che faccio? Vivo a casa dei miei genitori ottantenni, mi umilio per comprare un caffe, a volte penso che in certi casi bisogna avere coraggio di farla finita.
    Comunque Francesco, che dobbiamo fare, Sperare solo Sperare
    Auguri

  • anna 22 Settembre 2009 at 12:03

    Ciao Francesco pensa in positivo io sto peggio di te ma la mattina ringrazio sempre la provvidenza, i problemi finanziari sempre si risolvono non pensiamo al gas è da egoisti, è facile e poi lascerai la tua compagna in altri guai (pagare il tuo funerale).

  • Anonimo 18 Settembre 2009 at 18:00

    ciao francesco,posso solo dirti vieni a viivere in sicilia con la tua famiglia qui chiunque a voglia di lavorare campa.

  • libero 7 Settembre 2009 at 21:55

    ciao ,io ero conciato peggio di te e siccome non trovavo piu lavoro ho decisodi mollare mio figlio e la mia donna(che per fortuna lavora ed ora vivendo con sua amdre non paga l affito è vive meglio senza dovermi mantenere) ed ora vivo nel parco del ticino in mezzo alla natura come un primitivo, ho una tenda ,un portatile con adsl(la connessione ad internet me la paga un amico a cui do una mano ogni volta che ha bisogno di qualcosa,la mattina mi sveglio e pesco ,quando riesco a prenderne 5 o 6,ed in media ci metto 6 ore,accendo il fuoco e me li mangio,è una vita di merda ma ora sono libero da tutti e tutto non devo niente a nessuno ,mi piace piu di prima vivere non è stato facile e non è facile neppure ora ma piuttosto che suicidarmi!!

  • salvatore 30 Luglio 2009 at 23:54

    Caro francesco io mi chiamo salvatore sono 30 anni in germania avevo acquistato una casetta e per colpa della crisi domani debbo andare dal ufficiale giudiziario ma la vita va avanti mi rimbocchero le maniche e andro avanti io ho 55 anni ma non mi arrendo auguri ciao

  • andrea 26 Giugno 2009 at 18:23

    il 10 di luglio prendo lo stipendio oggi 26 dopo aver pagato finanziare spesa e affitto con 4 figli sono rimasto con 70 euro come posso fare ho paura per i miei figli guadagno 1.200 euro ma lo stato non mi aiuta vergogna vergogna ciao a tutti andrea disperato ma con una gran voglia di vivere

  • andrea 26 Giugno 2009 at 18:11

    francesco ho letto la tua lettera e a dir vero sono rimasto aghiaciato ,devi farti coraggio io ho 33 anni sono padre di 4 figli e guadagno 1.200 euro e mi sento abbandonato dallo stato mi vergogno di essere italiano però pensa solo alla tua famiglia se non puoi pagare i prestiti sbatitene tanto a hi non ha niente non possono fare niente poi per la casa fai valere i tuoi diritti vai da quella testa di cazzo di sindaco e dille di aiutare le famiglie invece di spendere soldi per inbbellire le città ho i paesi io ho dovuto fare un occupazione abbsiva di una casa popolare e sono stato fortunato provaci anche tu perchè la casa e un diritto umano ,noi siamo vittime innocenti dello stato italiano e ricordati che lo stato e il primo strozzino legalizzato spero nel fallimento di tutte le banche cosi saremo tutti poveri perchè i benestanti sono i primi a morire di fame invece noi simo abbituati e sopravviveremo ciao andrea roma

  • Veronica 23 Giugno 2009 at 13:53

    Ciao Francesco,
    sono una ragazza di 21 anni e volevo proporti un’opportunità lavorativa. Una società americana che si occupa di network marketing sta cercando dei nuovi collaboratori, ho appena iniziato a lavorare con questa società ed è un’azienda seria! Se vuoi puoi lasciarmi una e-mail con il tuo numero telefonico così te ne parlo. La mia e-mail è: vero_88@fastwebnet.it

    A presto

    Veronica

  • edoardo 19 Giugno 2009 at 11:25

    ciao francesco io sono edoardo 38 anni napoletano emigrato a verona dieci anni fa, mi trovo nella tua stessa situazione fino a due anni fa tutto tranquillo avevo uno stipendio adeguato alle mie capacità, pagavo i miei debiti tutti i mesi e tutti mi offrivano prestiti e fiduciari.. poi comincia la crisi lo stipendio si abbassa i debiti non si riescono a pagare gli affitti arretrati… cambio lavoro e li il dramma perchè all inizio tante belle promesse… poi la crisi e lo stipendio scende del 40 %… oggi mi ritrovo che percepisco uno stipendio misero di 1100 al mese e dopo due giorni finisce per pagare l affitto e le bollette… i debiti non riesco a far fronte, continuano a passare da società in società di recupero crediti… telefonate quotidiane che esigono soldi.. ed io proprio non so cosa fare… l assicurazione della macchina è scaduta!! morale della favola? ditemela voi!!! faccio presente che io mi rimbocco le maniche tutti i giorni cerco sempre un lavoro migliore ho cercato e cerco un secondo lavoro ma nulla da fare… nessuno offre piu nulla…
    la canna del gas io non la uso perchè ci tengo alla vita… però ogni tanto un pensierino di scappar via c’è lo!!!
    soluzioni? si accettano consigli.. ma solo quelli utili… vi ripeto tutti noi ci rimbocchiamo le maniche tutti i giorni..
    grazie e scusate lo sfogo..
    edoardo

  • antonio iuri donati 12 Giugno 2009 at 17:01

    Carissimo Francesco,
    che la Sua situazione sia oltremodo seria, non c’è dubbio. Che in questo momento a pilotare le Sue parole vi sia lo sconforto e la frustrazione, è altrettanto ovvio.
    Ma è meglio accendere una candela, che disperarsi per l’oscurità. E lei non può permettersi di perder tempo a disperarsi, ha un bambino di tre anni.
    Le generazioni passate, dei nostri nonni, hanno dovuto sopportare drammi ben peggiori di questa crisi che ci sta attanagliando. Perdiana! Rimbocchiamoci le maniche!
    Usciamo da questo stato di torpore del “tanto domani sarà peggio!”, non sarà ne’ facile ne’ veloce, ma dobbiamo farlo, lo dobbiamo a noi stessi e al nostro domani, ai nostri figli.
    Nessuno ha una ricetta preconfezionata per dirle cosa fare e cosa non fare, ma da operatore professionale Le assicuro che i problemi di soldi possono sempre essere gestiti. Quelli dell’anima sono un po’ più complicati da gestire, e soprattutto non può farlo nessun altro se non Lei stesso.
    Niente pietismo dunque, ma i miei migliori auguri. Ed adesso coraggio, là fuori c’è un lavoro che La aspetta, da qualche parte.

  • Patrick 12 Giugno 2009 at 12:44

    Preoccupante…
    Penso che di situazioni brutte ce ne siano davvero tante, io seguo spesso quello che scrivi, e mi spiace che una persona capace come te, sia in questa situazione…
    Direi di cercare di tenere duro e di stare il più possibile accanto alla tua famiglia, fatevi forza voi 3 e mandati tutto e tutti a fc….
    Avessi miliardi, una persona come te, non sarebbe in una situazione del genere.
    Forza Francesco!!