La clausola di salvaguardia utilizzata nei contratti di finanziamento al fine di evitare lo sforamento del tasso di interesse oltre la soglia di usura

Si tratta di una clausola particolarmente diffusa nella contrattazione bancaria, a partire dall'entrata in vigore della legge 108/1996, secondo cui, quale che sia la fluttuazione del saggio di interesse convenzionalmente pattuito, esso non potrà mai superare il tasso soglia, che ne costituisce quindi il tetto massimo.

Dal punto di vista pratico tale clausola opera in favore della banca, piuttosto che del cliente: infatti, ai sensi dell'articolo 1815 del codice civile, comma 2, se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi.

La clausola di salvaguardia, dunque, assicurando che gli interessi non oltrepassino mai la soglia dell'usura, previene il rischio che il tasso convenzionale sia dichiarato nullo e che nessun interesse sia dovuto alla banca.

In pratica, in tema di rapporti bancari, l'inserimento di una clausola di salvaguardia, in forza della quale l'eventuale fluttuazione del saggio di interessi convenzionale dovrà essere comunque mantenuta entro i limiti del tasso soglia antiusura previsto dalla legge 108/1996, articolo 2, comma 4, trasforma il divieto legale di pattuire interessi usurari nell'oggetto di una specifica obbligazione contrattuale a carico della banca, consistente nell'impegno di non applicare mai, per tutta la durata del rapporto, interessi in misura superiore a quella massima consentita dalla legge. Conseguentemente, in caso di contestazione, spetterà alla banca l'onere della prova di aver regolarmente adempiuto all'impegno assunto.

Le considerazioni fin qui svolte ed i principi di diritto enunciati sono stati tratti dall'ordinanza 26286/2019 della Corte di cassazione.

20 ottobre 2019 · Simonetta Folliero

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la clausola di salvaguardia utilizzata nei contratti di finanziamento al fine di evitare lo sforamento del tasso di interesse oltre la soglia di usura. Clicca qui.

Stai leggendo La clausola di salvaguardia utilizzata nei contratti di finanziamento al fine di evitare lo sforamento del tasso di interesse oltre la soglia di usura Autore Simonetta Folliero Articolo pubblicato il giorno 20 ottobre 2019 Ultima modifica effettuata il giorno 21 ottobre 2019 Classificato nella categoria contratti di prestito debiti e sovraindebitamento » mini guide Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca