Sanzioni Civili per debiti INPS ed INAIL

La misura delle sanzioni civili, ai sensi dell'articolo 116, comma 8 della Legge numero 388/2000 a decorrere dal 15 ottobre 2008 per l'Inps e dall'8 ottobre per l'Inail è così determinata:

- nel caso di mancato o ritardato pagamento di contributi o premi il cui ammontare è rilevabile dalle denunce e/o registrazioni obbligatorie, l'aliquota è pari al 9,25% in ragione d'anno (la sanzione non può comunque essere superiore al 40% dell'importo dovuto);

- nel caso di evasione connessa a denunce e/o registrazioni obbligatorie omesse o non conformi al vero il tasso è pari al 30% annuo. La sanzione non può essere superiore al 60% dell'importo dovuto;

- nel caso di inadempienze derivanti da oggettive incertezze connesse a contrastanti orientamenti giurisprudenziali o amministrativi sulla ricorrenza dell'obbligo assicurativo, successivamente riconosciuto in sede giudiziale o amministrativa, purché il versamento sia effettuato nei termini fissati dagli enti impositori, l'aliquota è pari al 9,25% in ragione d'anno (la sanzione non può comunque essere superiore al 40% dell'importo dovuto).

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

19 settembre 2010 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca