Imu e nuove tasse sugli immobili » Esenzione comodato e poteri del comune

Anche in questo caso, chi dovrà decidere sarà il Comune e tra l'altro il principio varrà anche sull'Imu di quest’anno perché così ha deciso il parlamento convertendo il decreto legge 102 che ha abolito la prima rata dell'imposta.

Attenzione però, non c'è nessun automatismo.

La delibera municipale potrà scegliere se esentare le abitazioni date in comodato, ricordiamo che per questo serve un contratto scritto e registrato, nel limite di una per ogni contribuente, per i primi 500 euro di rendita oppure se il congiunto ha un reddito Isee inferiore a 15mila euro.

Bisognerà vedere nel concreto quante amministrazioni si dimostreranno disposte a dare quest’agevolazione che comporta inevitabilmente minori introiti per le casse municipali e che si presta, inutile nasconderlo, a comportamenti elusivi.

Restano confermate anche le due altre possibilità discrezionali date ai comuni: quella di assimilare all'abitazione principale l'alloggio di una persona ricoverata in casa di cura, a condizione che non sia locata.

Questo per la verità lo hanno fatto praticamente tutti i comuni italiani, che si sono mostrati assai meno disposti a concedere uguale possibilità alle persone residenti all'estero e iscritte ai registri dall'Aire.

Vi sono però altre abitazioni che sono per legge equiparate all'abitazione principale:si tratta delle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dagli assegnatari; gli alloggi sociali, la casa coniugale assegnata al coniuge a seguito di sentenza di separazione e le case degli appartenenti alle Forze armate, alle forze dell'ordine, ai vigili del fuoco e dei funzionari della Prefettura trasferiti per motivi di lavoro.

Invece hanno uno status particolare le abitazioni di lusso delle categorie A/1, A/8 e A/9 (70mila immobili in tutto) che pagheranno ancora l'Imu anche se sono abitazioni principali.

L'aliquota potrà arrivare allo 0,6% con una detrazione di 200 euro.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca