Decadenza dai termini di rateizzazione del mutuo




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo



Il ripetersi di ritardi, o addirittura di definitivi mancati pagamenti delle rate, conduce alla decadenza dai termini di rateizzazione o alla risoluzione del contratto per inadempimento, con conseguente obbligo di restituzione immediata dell’intero capitale e di tutti gli oneri accessori maturati: la mancata restituzione apre la strada al recupero coattivo del credito, mediante le procedure giudiziarie esecutive, con i relativi costi a carico del debitore, che comportano la vendita forzata dell’immobile concesso in ipoteca.

Più precisamente due elementi sono necessari perché si verifichi la mora:

L’ente che ha erogato un mutuo può invocare, come causa di risoluzione del contratto, il ritardato pagamento della rata quando il ritardo si sia verificato per almeno sette volte, anche non consecutive.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


23 Luglio 2013 · Piero Ciottoli




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su decadenza dai termini di rateizzazione del mutuo. Clicca qui.

Stai leggendo Decadenza dai termini di rateizzazione del mutuo Autore Piero Ciottoli Articolo pubblicato il giorno 23 Luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 27 Giugno 2020 Classificato nella categoria nozioni di base su mutui affitti e leasing Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)