Il registro informatico dei protesti cambiari – un servizio delle Camere di Commercio




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


Un importante e delicato servizio, svolto dalle Camere di commercio, certamente d’aiuto agli imprenditori, che se ne servono per evitare brutte sorprese nella scelta dei loro interlocutori d’affari, è la pubblicazione dei protesti cambiari.

Sono evidenti i riflessi di questo servizio camerale sul credito, sul buon nome commerciale, sulla fede pubblica.Non vi è istituto di credito che prima di accordare un fido o un mutuo non assuma informazioni sull’eventuale esistenza di protesti a carico del richiedente.

19 Agosto 2013 · Ludmilla Karadzic



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il registro informatico dei protesti cambiari – un servizio delle camere di commercio. Clicca qui.

Stai leggendo Il registro informatico dei protesti cambiari – un servizio delle Camere di Commercio Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 19 Agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria rip - registro informatico dei protesti Inserito nella sezione protesti e protestati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)