Indice del post le banche, gioie e dolori del popolo dei mutui e delle carte revolving

Le banche, gioie e dolori del popolo dei mutui e delle carte revolving: molto più spesso soltanto dolori. Più si sviluppa il capitalismo maturo, più le banche diventano anello conduttore di ogni variabile macroeconomica. Già, perché, oramai, le banche non possono più essere considerate solo come le erogatrici di denaro contante ma come un vero e proprio volano dell'economia. Finanziando i consumatori sostengono la domanda, finanziando le imprese sostengono l’offerta, contribuendo ad incrementare l’occupazione, salvano la compagnia aerea di bandiera, [ ... leggi tutto » ]

Il potere economico: nel sistema fondato sul capitale di investimento, pare ovvio ritenere che le banche ne siano il motore. L’avvento dell'industria italiana, nella seconda metà dell'Ottocento, fu finanziato dal sistema bancario tedesco. Ma produrre denaro e farlo circolare presenta anche il più alto grado di possibilità di manipolazione. La storia delle banche italiane è anche una storia di innumerevoli corruzioni e predazioni. Dallo scandalo della Banca Romana del 1892, quando si accertò che l’istituto di credito, diretto da Bernardo Tanlongo, allora autorizzato a stampare moneta legale, ne aveva prodotto troppa, duplicando i numeri di serie di biglietti già [ ... leggi tutto » ]

Ma i grandi scandali finanziari non sono i soli a gettare un’ombra di sospetto sulle imprese bancarie. É la gestione quotidiana degli sportelli e dei conti on line a far saltare spesso i nervi al povero correntista. Elio Lannutti, storico avversario delle malversazioni bancarie, scrive, nel suo ultimo libro (“La Repubblica delle banche”): “Una gigantesca piovra avvinghia con i suoi tentacoli i destini del mondo. Mafie invisibili, avviluppano ogni angolo delle moderne società condizionando i governi. Costringono le imprese a sottoscrivere derivati avariati, le famiglie a contrarre prestiti a tasso variabile, si insinuano nei tribunali per facilitare i fallimenti, [ ... leggi tutto » ]

Dietro il termine "anatocismo bancario" si nasconde un altro scherzetto praticato dalle banche fino a qualche anno fa. L’anatocismo è una prassi commerciale per cui il creditore che deve avere un tanto in quota capitale e un tanto in quota interessi, capitalizza i secondi, i quali, da quel momento, cominceranno a produrre interessi. Insomma, si tratta di interessi che producono interessi. La prassi non è vietata dalla legge italiana ma le banche erano riuscite a trovare il sistema - astuto quanto diabolico - per spremere il correntista oltre il livello, pur notevole, consentito dal codice civile. Sull’estratto conto del [ ... leggi tutto » ]

Il cittadino medio spesso instaura con la banca un rapporto organico che deriva dalla richiesta di un mutuo. Il mutuo è un prestito che la banca concede al cliente per l'acquisto di un immobile (in Italia circa l’86% delle famiglie è proprietaria della casa dove risiede). Con il mutuo la banca può solo guadagnarci e, come in tutte le operazioni che intrattiene, non corre alcun rischio. La somma data in prestito, infatti, è ampiamente assicurata dall'accensione di un’ipoteca per un valore doppio rispetto al capitale anticipato. Per questo motivo, le banche ben difficilmente anticipano un capitale superiore al 60% [ ... leggi tutto » ]

Spesso le banche sono state accusate di limitare la concorrenza o con accordi collusivi o con un vero e proprio cartello. Quest’ultimo è un’associazione fra produttori finalizzata a fissare prezzi e tariffe uguali in tutti i mercati ed è vietata dalla legge antitrust italiana del 1990. Nel caso italiano, le regole di questo cartello sono contenute nelle cosiddette “Norme bancarie uniformi”, una sorta di codice civile parallelo che le banche hanno scritto a loro esclusiva convenienza, in base ad usi e tradizioni consolidate nel tempo, per regolare in modo uniforme i rapporti con la clientela. Proprio quello che la [ ... leggi tutto » ]

Di fronte a questa situazione di chiara “asimmetria informativa” del sistema bancario rispetto alla propria clientela (le banche si sovrappongono agli interessi dei consumatori; perseguendo e imponendo soltanto i propri, anche grazie alla loro più approfondita conoscenza del mercato), l’attuale governo sta riuscendo a sminare quello che appariva come lo strumento più adatto in mano ai consumatori per cercare di limitare il potere bancario: le azioni collettive. Queste ultime, ben conosciute negli Usa (“class action”), consentono ad un gruppo anche molto numeroso di clienti di promuovere un’unica causa, con un risparmio enorme nei costi della lite o dell'eventuale transazione [ ... leggi tutto » ]

7 agosto 2008 · Antonio Scognamiglio

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Spunti di discussione dal forum

Cosa succederà con la cessione dei debiti di Equitalia alle banche?
Ho letto che molto probabilmente lo stato con la prossima legge di bilancio venderá i debiti della PA alle banche. Cosa succederà oltre a rischiare nuovamente il pignoramento della prima casa? Le banche intraprenderanno cause per l'annullamento e la revoca di vendite o donazioni fatte dall'indebitato e non ancora coperte…
Vorrei procedere legalmente nei confronti di una banca
Sono titolare di un'azienda ho 2 conti correnti bancari di banche diverse, dovevo pagare un assegno bancario in una delle mie banche dove ho una pratica di fideiussione bancaria importante, in delibera. Quindi chiedo alla banca dove ho del capitale di effettuare un bonifico urgente, pagando 16,00 euro di commissione…
Debiti Equitalia e banche – Vorrei espatriare, ma ho paura di essere aggredito pure all’estero
Vi scrivo per avere informazioni riguardo la possibilità di espatriare per ricominciare da zero. Attualmente sono gravemente indebitato sia verso Equitalia che diverse Banche. Vi chiedo se vi è la possibilità di andare negli Stati Uniti o in Canada e risultare pulito non aggredibile dal fisco italiano e dalle banche.
Pignoramento di un immobile all’ estero
Ho diversi debiti con banche in quanto sono stato firmatario delle fideiussioni bancarie per la azienda che e fallita, e che non riuscirò a pagare. Mia moglie ed Io siamo in comunione dei beni . Tramite decreti ingiuntivi e le decisioni del tribunale, banche ci hanno pignorato immobile di proprietà…
Esiste una legge in via di approvazione che obbliga la banca a rinegoziare il mutuo?
Torno a chiederVi informazioni inerenti la rinegoziazione del mutuo, perchè ho appena letto sull'Unione Sarda di oggi, domenica 20 novembre 2016, una notizia che, se fosse vera, sarebbe per me molto importante. Pare che da novembre sia obbligatorio da parte delle banche concedere ai clienti la rinegoziazione dei mutui con…

Link a ritroso

Stai leggendo Indice del post Le banche, gioie e dolori del popolo dei mutui e delle carte revolving Autore Antonio Scognamiglio Articolo pubblicato il giorno 7 agosto 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 16 dicembre 2017 Classificato nella categoria attualità e riflessioni .

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca