Statuto dei diritti - il garante del contribuente - indebitati.it

È un organo collegiale istituito presso ogni Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate (e presso le analoghe strutture delle province autonome di Trento e Bolzano) e rappresenta un valido strumento di tutela e di mediazione tra i cittadini e l’Amministrazione finanziaria.

È composto da tre membri scelti fra altrettante categorie di soggetti particolarmente vicine ai problemi fiscali:

  • magistrati, docenti universitari, notai (in questa categoria viene scelto il Presidente);
  • dirigenti dell’Amministrazione finanziaria o alti ufficiali della Guardia di finanza, a riposo da almenodue anni;
  • avvocati, commercialisti, ragionieri, anch’essi a riposo e indicati dai rispettivi ordini professionali.

Gli incarichi hanno durata quadriennale e in considerazione della professionalità, della produttività e attività svolta dal Garante possono essere rinnovati senza alcuna limitazione.

Il Garante, anche sulla base di segnalazioni inoltrate per iscritto (vedi fac-simile in appendice) dal contribuente o da qualsiasi altro soggetto interessato:

  • presenta richieste di documenti e chiarimenti agli uffici, i quali devono rispondere entro trenta giorni;
  • rivolge raccomandazioni ai dirigenti degli uffici ai fini della tutela del contribuente e della migliore organizzazione dei servizi e li richiama al rispetto delle norme dello Statuto o dei termini relativi ai rimborsi d’imposta;
  • accede agli uffici stessi per controllare la loro agibilità al pubblico nonché la funzionalità dei servizi di informazione e assistenza;
  • attiva l’autotutela;
  • segnala norme o comportamenti suscettibili di produrre pregiudizio per i contribuenti;
  • presenta una relazione semestrale al Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Annualmente il Garante deve presentare direttamente al Governo e al Parlamento una relazione sull’attività svolta per fornire utili notizie e dati sullo stato dei rapporti tra fisco e contribuenti, al fine di tutelare e rispettare i diritti del contribuente nel campo della politica fiscale.

L’elenco dei Garanti del contribuente è disponibile a questo link.

Per fare una domanda sul Garante del contribuente,  sul contenzioso tributario, su fisco e tasse in genere, sulle cartelle esattoriali clicca qui.

18 Agosto 2013 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Statuto dei diritti del contribuente
Lo Statuto dei diritti del Contribuente, introdotto dalla Legge numero 212 del 2000 rappresenta una tappa importante perché con esso è stato possibile attuare nell'ordinamento tributario i principi costituzionali di trasparenza e imparzialità dell'azione amministrativa. Nello Statuto del Contribuente sono raccolte una serie di norme che codificano i diritti dei contribuenti nell'ambito dell'attività di accertamento esercitata dagli Uffici fiscali e, in particolare, le garanzie che il contribuente può far valere in occasione di verifiche da parte degli uffici dell'Amministrazione finanziaria civile o della Guardia di Finanza. Lo Statuto disciplina anche il modo di produzione delle leggi in materia tributaria, prevedendo ...

Statuto dei diritti del contribuente - Equitalia trova a Salerno un giudice che lo applica
Un giudice di Salerno, con la sentenza numero 3688 del 2012, ha ristabilito un equilibrio. Non si può essere debitori a vita, e questo principio è valido anche  nel caso in cui si tratti di debiti tributari. Equitalia, dunque, deve rispettare il codice del contribuente ma non solo. Deve anche rispettare il codice civile. Infatti quando Equitalia insiste a esigere pagamenti di cartelle dopo la scadenza del debito ciò significa che sta aggredendo il contribuente ed il suo patrimonio senza averne più alcun titolo. Il giudice di Salerno, in quella storica sentenza, ha infatti stabilito che il concessionario della riscossione ...

Sanzioni Fiscali » Statuto del contribuente - Principio del favor rei
Allentata la morsa sulle sanzioni fiscali. Il giudice potrà applicare d'ufficio al contribuente sanzioni meno salate, anche se entrate in vigore successivamente all'accertamento. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 1656 del 24 Gennaio 2013, ha sancito che: In tema di sanzioni tributarie, alla abrogazione del principio di ultrattività delle disposizioni sanzionatorie subentrato il principio del favor rei nella sua duplice prospettazione; nessuno può essere assoggettato a sanzioni per un fatto che secondo la legge posteriore non costituisce violazione punibile; se la legge in vigore al momento in cui è stata commessa la violazione e ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su statuto dei diritti - il garante del contribuente - indebitati.it. Clicca qui.

Stai leggendo Statuto dei diritti - il garante del contribuente - indebitati.it Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 18 Agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 11 Febbraio 2018 Classificato nella categoria lo statuto dei diritti del contribuente e gli strumenti di tutela Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • alfredo 25 Agosto 2008 at 16:10

    Problema se potete darmi un consiglio.
    anno 2003 ho iniziato ha ricevere cartelle esattoriali(rif. ad anni 01..05, che ora con rateizzazione sto’ pagando regolarmente ).
    Anno 2003 cambio commercialista, Portavo le Cartelle al nuovo Commercialista che mi diceva non preoccuparti stiamo controllando, io in buona fede andavo avanti.
    Fino al 2007 che ricevo, Lettera con Ipoteca su casa.
    A questo punto personalmente mi reco Ufficio Entrate e da Li’ scopro che non e’ stato fatto nulla da parte del mio nuovo commercialista.
    A questo punto zitto, sto’ pagando.
    Se avete qulache suggerimento su cosa fare Grazie e Buon lavoro.

    Tutela zero, se avete qualche suggerimento.