Il debito non si estingue, ma si trasmette agli eredi

Il debito non si estingue, ma si trasmette agli eredi. I figli, tuttavia, possono rinunciare all’eredità e quindi all’obbligo di dover pagare i debiti.

L’ipoteca sulla proprietà immobiliare è una garanzia. La circostanza che suo padre stia pagando attraverso il prelievo del quinto dello stipendio non esclude necessariamente, per il creditore, la necessità di avere una garanzia sul pagamento del debito residuo.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Il fideiussore è liberato anche se il debitore principale estingue il debito per cui la garanzia è stata concessa con un ulteriore prestito di ristrutturazione erogato dal creditore garantito
In difetto di diversa specificazione nel contenuto contrattuale, che il creditore garantito è tenuto a documentare adeguatamente, non rileva che il formale pagamento con cui l'obbligazione è stata estinta dal debitore principale sia dovuto alla messa a disposizione di altre liquidità o disponibilità da parte dello stesso creditore originario, il cui effettivo credito complessivo non sia quindi diminuito, ma venga in certo modo ristrutturato o sostituito nella sua composizione. Inoltre, la liberazione del garante non richiede necessariamente che il debito sia estinto con importi versati dal debitore principale rivenienti da disponibilità riconducibili a soggetti estranei alla sfera patrimoniale del creditore: ...

Trasmissione debito del defunto agli eredi
Per un prestito di una finanziaria non potuto restituire, chiedo se in caso di decesso del titolare debito la finanziaria creditrice possa anche rivalersi sugli eredi per il recupero; ossia in caso di qualche bene intestato al debitore e gli eredi effettuano rinuncia dell'eredità, possa anche rivalersi sui beni degli eredi? ...

Il pagamento del debito con assegno non circolare spedito al creditore estingue l'obbligazione salvo buon fine
L'assegno bancario o postale inviato tempestivamente al creditore e avente ad oggetto un importo corrispondente alle somme capitali e ai relativi interessi come dovute all'epoca del pagamento, costituisce, secondo la più recente giurisprudenza di legittimità, idoneo modo di estinguere l'obbligazione, senza che occorra un preventivo accordo tra le parti. Peraltro, l'eventuale rifiuto del creditore a ricevere ed incassare l'assegno bancario e ad avviare azione esecutiva, costituisce comportamento contrario a buona fede laddove il motivo addotto sia individuato solo nella circostanza che il pagamento del debito sia avvenuto tramite un assegno non circolare. L'estinzione dell'obbligazione, con l'effetto liberatorio del debitore, si ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il debito non si estingue, ma si trasmette agli eredi. Clicca qui.

Stai leggendo Il debito non si estingue, ma si trasmette agli eredi Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)