Il creditore può chiedere l'escussione del debito al coobbligato

Per sapere se può succedere qualcosa alla casa bisognerebbe sapere se è stata acquistata prima o dopo il matrimonio, e qual è il regime patrimoniale adottato dai coniugi.

Per quanto riguarda suo padre, signora, purtroppo egli è un coobbligato. Il creditore potrebbe decidere da un momento all'altro di chiedere a lui il pagamento di quanto dovuto da suo marito.

Suo marito potrebbe beneficiare della sospensione del pagamento delle rate del mutuo ricorrendo all'accordo ABI Governo per la moratoria dei finanziamenti concessi a piccole e medie imprese (PMI). Deve pertanto chiedere informazioni alla banca che ha erogato il mutuo e presentare istanza facendo riferimento all'accordo ABI Governo per le PMI.

Grazie grazie a quell'accordo, se suo marito è in momentanea difficoltà a pagare le rate o ha già un ritardo nel pagamento, egli potrebbe sospendere per 12 mesi il pagamento della quota capitale delle rate di mutuo.

Ciò avviene senza costi aggiuntivi, alle stesse condizioni di tasso, senza richiesta di garanzie ulteriori e interessi di mora per il periodo di sospensione.

Il vantaggio è di avere un pò di respiro nella propria attività imprenditoriale e poter affrontare con maggiore tranquillità i prossimi mesi.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 settembre 2010 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mutuo cointestato separazione e accollo non liberatorio - il coniuge diventato debitore unico non può chiedere modifiche contrattuali
Il caso si riferisce ad una coppia di coniugi cointestatari di mutuo ipotecario laddove, nella sentenza di omologa della separazione consensuale si legge che ... resta a carico del marito l'onere relativo al pagamento della rata del mutuo. Il marito che, in forza dell'accordo di separazione, era divenuto "debitore unico" ...
Mutuo e sospensione delle rate » Scopriamo il fondo di solidarietà
Parliamo del fondo di solidarietà: le famiglie che vi accedono hanno la possibilità di sospendere il pagamento della rata del mutuo fino ad un massimo di 18 mesi. Scopriamo come. Recessione economica e crisi di liquidità non accennano ad arrestarsi, con la conseguenza che il budget a disposizione delle famiglie ...
Sospensione pagamento mutuo - Gli interessi vanno calcolati solo sull'importo delle rate sospese
Le rate del mutuo sospese,  sia quando la sospensione sia stata disposta  dalla legge (ad esempio sisma in Abruzzo o nel caso Fondo di solidarietà con intervento di Consap) sia che essa sia frutto di volontaria adesione delle banche alle  indicazioni dell'ABI,  sono  collocate in coda al piano di  ammortamento, che ...
Mutuo prima casa e sospensione rate » Occhio agli interessi
Dopo aver contratto un mutuo, a causa della crisi economica, molti mutuatari hanno perso il lavoro e non riescono più a estinguere il debito con le banche. Per aiutare queste persone il governo ha da tempo attivato dei Fondi di solidarietà che consentono alle famiglie di sostenere il pagamento delle ...
Beneficio della sospensione del pagamento delle rate mutuo - Può accedervi anche il mutuatario licenziato per giusta causa se ha impugnato il provvedimento
Negli ultimi anni sono state realizzate diverse iniziative a sostegno della clientela in difficoltà nel pagamento delle rate di mutuo. In particolare, il 31 marzo 2015 l'ABI e varie associazioni dei consumatori hanno sottoscritto un accordo per la sospensione del credito alle famiglie. Tale accordo prevede, al ricorrere di specifiche ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il creditore può chiedere l'escussione del debito al coobbligato. Clicca qui.

Stai leggendo Il creditore può chiedere l'escussione del debito al coobbligato Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria recupero crediti - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca