Cos’è il credito al consumo

Il credito al consumo è un prestito o un'analoga facilitazione finanziaria destinata all'acquisto di un bene durevole o non durevole e concessa al cliente da una banca, da una ocietà finanziaria o da un negozio convenzionato con un intermediario finanziario. Una scelta non di per sé sbagliata, a patto che siano rispettate alcune precise condizioni:

  • che sia fatta per beni di prima necessità;
  • che siano previsti fino in fondo i costi che graveranno nel futuro;
  • che ci si informi bene sulle clausole del contratto.

La legge numero 142/92 (recepita nel Testo unico bancario, legge 385/93), ha introdotto significativi diritti per il consumatore, purché il prestito risponda alle esigenze del consumatore a scopi non professionali. Sono considerati “credito al consumo” i prestiti dalle 154,94 euro ai 30.987,42. La legge non si applica ai prestiti finalizzati all'acquisto, alla conservazione e al restauro di immobili, all'acquisto di terreni da edificare, all'attività professionale imprenditoriale.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca