Pignoramento dello stipendio o della pensione come consolidamento debiti

Vorrei illustrarvi la mia attuale situazione debitoria alquanto complessa: praticamente ho una cessione del quinto e un prestito delega sullo stipendio.  

Poi in virtù di investimenti sbagliati e bisogni economici impellenti ho stipulato vari rid bancari. Di cui tre particolarmente onerosi.

Riesco a pagare facendo i cosidetti salti mortali.  Esiste (so che difficie) una qualche soluzione (So che sarà difficile e complessa )

Se non possiede immobili o conti correnti bancari particolarmente forniti, può risolvere il tutto con una ristrutturazione del debito.

Paga una sola rata del 20% fino a coprire tutti i debiti e gli interessi maturati, per il tempo che ci vuole (oltre alla cessione del quinto ed al prestito delega che già gravano sullo stipendio).

Il periodo di rimborso si allunga, la rata è sostenibile e con lo stipendio residuo riesce anche a tirare avanti.

Come fare? Revocando i RID ed aspettando che i creditori si facciano concedere dal giudice il pignoramento presso il suo datore di lavoro nella misura di un quinto dello stipendio netto.

Per fare una domanda agli esperti vai alforum

Per approfondimenti, accedi allesezioni tematiche del blog

19 dicembre 2010 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento dello stipendio o della pensione come consolidamento debiti. Clicca qui.

Stai leggendo Pignoramento dello stipendio o della pensione come consolidamento debiti Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 19 dicembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 30 aprile 2017 Classificato nella categoria consolidamento debiti per via giudiziale Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare qui. Per accedere con credenziali Facebook puoi cliccare qui.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca