Il comodato a tempo determinato, a tempo determinabile ed il comodato precario senza determinazione di durata

Il codice civile disciplina due forme del comodato, quello propriamente detto, regolato dagli articoli 1803 e 1809 e il cosiddetto comodato precario, al quale si riferisce l'articolo 1810 del codice civile, rubricato come comodato senza determinazione di durata.

Nel caso di comodato precario, connotato dalla mancata pattuizione di un termine e dalla impossibilità di desumerlo dall'uso cui doveva essere destinato il bene concesso in comodato, è consentito al comodante di inoltrare semplice richiesta al comodatario per il rilascio del bene concesso in comodato

Il comodato propriamente detto può a sua volta distinguersi in comodato a tempo determinato, se concerne il comodato sorto con la consegna del bene per un tempo determinato o a tempo determinabile, per un uso, cioè, che consente di stabilire la scadenza contrattuale. Entrambi sono caratterizzati dalla facoltà del comodante di esigere la restituzione immediata solo in caso di sopravvenienza di un urgente e imprevisto bisogno.

Al contratto di comodato a tempo determinabile può essere ricondotto il comodato di immobile che sia stato finalizzato a soddisfare le esigenze abitative della famiglia del comodatario. Si tratta, infatti, di un contratto sorto per un uso determinato e dunque per un tempo determinabile, che può essere cioè individuato in considerazione della destinazione a casa familiare contrattualmente prevista, indipendentemente dall'insorgere di una crisi coniugale.

Sono queste le importanti precisazioni sulle tipologie possibili di contratto di comodato che sono state trasfuse nella sentenza della corte di cassazione 3553/2017.

22 febbraio 2017 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Argomenti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il comodato a tempo determinato, a tempo determinabile ed il comodato precario senza determinazione di durata. Clicca qui.

Stai leggendo Il comodato a tempo determinato, a tempo determinabile ed il comodato precario senza determinazione di durata Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 22 febbraio 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 22 febbraio 2017 Classificato nella categoria donazioni e comodati Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca