I tempi di chiusura del conto corrente


Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Il tempo impiegato dalla banca per svolgere le operazioni di chiusura dei conti correnti sarà monitorato automaticamente per offrire ai clienti un servizio migliore e tempi più rapidi.

La misurazione dei tempi ha inizio nel momento in cui il cliente consegna alla banca gli assegni non utilizzati e le carte di pagamento (e riceve un modulo riportante la data di avvio della procedura di chiusura) e si conclude con il completamento delle operazioni di chiusura da parte della banca (compreso il calcolo degli interessi) e il riconoscimento del saldo residuo al cliente.

Puoi richiedere il prospetto dei tempi medi di chiusura del conto orrente per conoscere il tempo impiegato in media dalla tua banca per la chiusura di 4 conti correnti tipo:

Il prospetto ti viene comunque consegnato al momento della richiesta di chiusura del conto.Puoi consultare i prospetti sui tempi medi di chiusura, aggiornati con cadenza semestrale, sul sito web delle banche aderenti all’iniziativa e sul sito web Patti Chiari.

7 Dicembre 2007 · Simonetta Folliero



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su i tempi di chiusura del conto corrente. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • silvana 14 Dicembre 2009 at 15:32

    signori buongiorno, 13 anni fa mia madre apre un conto corrente in banca sella , con la possibilita’ alla sottoscritta di poter operare sul suo conto non a fidi percio’ usa i suoi soldi x fare vari pagamenti. in banca sono sempre andata io avendo la firma, il direttore ad un certo punto chiude il conto di mia madre mandando una lettera. cerano ancora sul conto 125.000 vado arabiatissima x ritirarli ma mi dicono che con quei soldi devono chiudere il conto. bene ho questa lettera ma dopo 4 anni mi mandano a chidere 950.000 io le chiedo se sono diventati matti ma loro dicono che devo pagarli x hanno pagato delle bollette vado dal mio avv. lui scrive è mette tutto a posto adesso dopo 9 anni vogliono 3.000 euro da mia mamma che ha 87 anni . ma possibile che le banche faccoiano il bello è il cattivo tempo come vogliono? io dico sempre che sono dei delinquenti legalizati. ma possono pretendere tutto cio’vi ringrazio anticipatamente della risposta silvana

  • sergio 24 Novembre 2009 at 13:25

    chiesto chiusura c/c al banco di sicilia (unicredit) e dopo UN mese ancora nulla.
    E dichiarano, con patti chiari, un massimo di 9 giorni lavorativi!!!!

    • c0cc0bill 24 Novembre 2009 at 13:28

      La banca ha il dovere di procedere alla chiusura del conto corrente in tempi ragionevoli.

      Presenti reclamo scritto alla banca, in cui contesta i tempi eccessivamente lunghi per la chiusura del conto corrente.

      E’ necessario che sulla copia del reclamo siano apposti il timbro della filiale, la data di presentazione e la firma del funzionario a cui si consegna il reclamo.

      Se la banca si rifiuta di rilasciare copia timbrata, datata e firmata del reclamo, inviare alla stessa raccomandata A.R.

      Nel reclamo, oltre ad una dettagliata ricostruzione dei fatti, bisognerà preannunciare ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario ed all’Antirust.

      Arbitro Bancario Finanziario

      Qui trova informazioni sull’ABF e qui invece i moduli da utilizzare e gli indirizzi per inoltrare ricorso.

      Oppure consulti questa guida.

      arbitro bancario finanziario - guida pratica alla risoluzione stragiudiziale delle controversie bancarie

      .

      Antitrust

      Segnali il caso all’ANTITRUST, chiamando il numero verde 800.166.661 – dedicato alla tutela del consumatore – per denunciare la pratica scorretta messa in atto dalla banca. Riceverà poi dai funzionari dell’Autorità le indicazioni necessarie a formalizzare, in forma scritta, la denuncia.

  • ANTONIO 14 Aprile 2009 at 23:04

    PERCHE NON RISPONDI AL TELEFONO L’OPERATORE FIDITALIA,RISPONDI CHE è URGENTE PER COMUNICARE ABI NUOVO GRAZIE CON ATTEZIONE.

  • alessandro 17 Gennaio 2009 at 23:26

    Nel 2007 ho chiesto la chiusura del conto corrente postale nel conto c’erano circa 35 € l’impiegato mi ha risposto che almeno dovevo averne 70 per poterlo chiudere. quindi ho rimandato. dopo un anno(2008)
    mi intimavano con una lettera raccomandata di chiudere il conto perche’ era in negativo. non avevo eseguito nessun movimento sul conto erano spariti i 35 € ed ero sotto di settanta euro sono ritornato allo sportello ho versato 120 euro e finalmente ce lo fatta a chiuderlo “evviva le poste”.

  • RITA 5 Gennaio 2009 at 00:49

    non si paga piu’ in nessuna banca la chiusura di un conto corrente

  • GIUSEPPE 27 Novembre 2008 at 17:11

    VORREI SAPERE SE PER CHIUDERE UN CC DEVO PAGARE, SE NON RICORDO MALE IL FAMOSO DECRETO BERSANI PREVEDEVA IL NON PAGAMENTO DI TALE OPERAZIONE, E VERO?
    GRAZIE

  • Anonimo 28 Settembre 2008 at 13:00

    in banca mi chiedono per estinguere un conto corrente bancario negativo intestato a mia madre deceduta la dichiarazione di successione anche se non possedeva altri beni ad eccezione della pensione di reversibilità che spetta a mio padre.E’ sufficiente una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà

  • karalis 6 Agosto 2008 at 21:50

    vorrei sapere se per chiudere un conto corrente bancario è vero che ci vogliono due mesi di tempo e nel frangente continuare a pagare il canone mensile.
    grazie

    Non è così. E non deve esserlo.

    Ad ogni modo, per evitare sorprese, controlla l’estratto conto, fai un assegno pari all’importo presente sul conto e incassalo.

    Appena incassato l’assegno (inncasso effettivo, non contabile) fai richiesta scritta di chiusura.
    Allegano il carnet con gli assegni residui.
    Quando presenti la richiesta in banca non dimenticare di richiedere di far apporre la data, il timbro della filiale e la firma dell’impiegato per ricevuta sulla tua copia.

    Dopodichè si aspetta. Quando ti diranno cosa vogliono come spese di chiusura e canoni “nel frangente” ne riparliamo ….

  • antonella 6 Agosto 2008 at 21:06

    vorrei sapere se per chiudere un conto corrente bancario è vero che ci vogliono due mesi di tempo e nel frangente continuare a pagare il canone mensile.
    grazie