i soliti sospetti – reloaded


Bastano poche ore per fotografare lo stato del Paese. All’ombra della Madonnina i vertici del Popolo della libertà rivendicano in un dibattito “i due anni di successi di governo per il Mezzogiorno”. Tra i protagonisti Nicola Cosentino, l’ex sottosegretario accusato di concorso esterno in associazione camorristica, per il quale la Camera ha negato prima l’arresto e poi l’utilizzo delle sue intercettazioni. Ma lui si lamenta: “Rivolgo un appello ai miei accusatori. Voglio un processo naturale in cui dimostrare la mia innocenza”. Maurizio Gasparri aggiunge: “Arrestarlo non servirebbe certo alle indagini”. E Mario Landolfi, sotto inchiesta per i suoi rapporti con i clan di Mondragone, chiosa: “La Costituzione va rispettata per intero, non solo quando fa comodo”. Il governatore della regione Calabria Giuseppe Scopelliti, invitato a matrimoni che raccolgono il fior fiore delle ‘ndrine, ha invece le idee chiare: “Sono illazioni per delegittimare le istituzioni che lottano ogni giorno contro la criminalità organizzata”. Poi si sottrae alle domande. “In un Paese dove l’informazione c’è la gente non è sciocca, bisogna evitare i processi mediatici”, considera il coordinatore nazionale Denis Verdini, accusato di corruzione e partecipazione ad associazione segreta. Assente Schifani. Il presidente del Senato è infatti in Sicilia, dove in serata cenerà con i vertici della Procura e della Procura generale. Per discutere “quasi esclusivamente dell’imminente visita del Sommo Pontefice”

5 Ottobre 2010 · Patrizio Oliva



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Cosa sto leggendo

Stai leggendo i soliti sospetti – reloaded Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 5 Ottobre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 3 Aprile 2018 Classificato nella categoria attualità gossip politica

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)