Le banche dati private sui cattivi pagatori - indebitati.it

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

BDCR C/O ASSILEA – ASSOCIAZIONE ITALIANA LEASING

Piazzale Ezio Tarantelli numero 100, 00144 Roma – Italia
telefono 06/9970361 – fax 06/45440739

Dati positivi: delibere, contratti stipulati non in decorrenza, contratti in decorrenza, contratti estinti.

Dati negativi: canoni non pagati, contratti con sinistri o furti, contratti in contenzioso, contratti scaduti e non riscattati.

E’ la banca dati presso la quale vengono memorizzati i contratti di leasing.

EURISC C/O CRIF S.P.A.

via Montebello 2/2, 40121 Bologna
Tel. 051 6458900 Fax 051 6458940

Dati positivi: finanziamenti rateali (prestiti, mutui, leasing, cessione del quinto), non rateali (fidi di conto, finanziamenti di anticipo su effetti o finanziamenti all’import/ export), carte di credito (carte rateali e a saldo, affidamenti revolving)

Dati negativi: incaglio nei pagamenti, passaggio a sofferenza, passaggio a perdita, cessione a società di recupero crediti, rientro in bonis. Non contiene informazioni su cambiali o assegni protestati né informazioni da Tribunali e Uffici di Pubblicità Immobiliare (ex Conservatorie).

SIC C/O CTC (CONSORZIO PER LA TUTELA DEL CREDITO)

Viale Tunisia, 50, 20124 Milano
tel. 02 66710229 – 02 66710235 – fax 02 67479250

Contiene esclusivamente dati di tipo “negativo” riguardanti finanziamenti (crediti al consumo e crediti personali) per cui vi sono, o vi sono stati, ritardi nei pagamenti.

Nella fattispecie, quando si tratti di un ritardo di almeno 120 gg. rispetto alla data di scadenza di pagamento di una singola rata o del mancato pagamento di almeno quattro rate mensili non regolarizzate.

Non raccoglie informazioni relative a: protesti, aperture o richieste di finanziamento non seguite dalla concessione del prestito, rifiuti di finanziamento, bollette telefoniche, della luce, etc.

SIC C/O EXPERIAN

Palazzo Experian
Via Umberto Quintavalle numero 68 Cinecittà 2, 00173 Roma
Tel. 06724221 – Fax. 0672422480

Dati positivi: finanziamenti rateali (prestiti, mutui, leasing, cessione del quinto), non rateali (fidi di conto, finanziamenti di anticipo su effetti o finanziamenti all’import/ export), carte di credito (carte rateali e a saldo, affidamenti revolving)

Dati negativi: incaglio nei pagamenti, passaggio a sofferenza, passaggio a perdita, cessione a società di recupero crediti, rientro in bonis. Non contiene informazioni su cambiali o assegni protestati né informazioni da Tribunali e Uffici di Pubblicità Immobiliare (ex Conservatorie).

Per quanto riguarda Il Trattamento dei dati ed i Tempi di conservazione dei dati, a differenza delle Centrali rischi pubbliche quali CR c/o Banca d’Italia e CRIC c/o SIA, i Sic privati sono regolamentati diversamente.

Tempi massimi di conservazione dei dati negativi

Tramite il Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di credito al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti pubblicato sulla gazzetta ufficiale numero 300 del 23 dicembre 2004 sono stati stabiliti i seguenti criteri massimi di conservazione:

Richieste di finanziamento: 6 mesi qualora l’istruttoria lo richieda, 1 mese in caso di rifiuto o rinuncia alla stessa.

Una/due rate pagate con un ritardo non superiore a due mesi: 12 mesi dalla regolarizzazione.

Una o più rate pagate con un ritardo superiore a due mesi: 24 mesi dalla regolarizzazione.

Tre o più rate pagate in ritardo (anche su transazione): 24 mesi dalla regolarizzazione.

Eventi negativi non sanati (morosità, gravi inadempimenti, sofferenze): 36 mesi dalla data di scadenza contrattuale del rapporto.

Rapporti che si sono svolti positivamente (senza ritardi): 36 mesi dalla data di scadenza contrattuale in presenza di altri rapporti con eventi negativi non regolarizzati.

Rapporti che si sono svolti positivamente (senza ritardi): 36 mesi dalla data di scadenza contrattuale ma in questo caso l’interessato può chiedere la cancellazione dei suoi dati alla data di scadenza contrattuale del rapporto.

Va detto che il mantenimento presso i Sic della propria storicità di dati positivi (finanziamenti pagati regolarmente) consente di ottenere più facilmente credito in quanto le banche e gli intermediari finanziari possono verificare la regolarità dei pagamenti nei finanziamenti contratti precedentemente.

La trasmissione dei dati su una richiesta o un rapporto di credito viene effettuata dalla banca o dalla società finanziaria solo ed esclusivamente se il richiedente ha prestato il consenso al trattamento dei dati nell’ambito del SIC o, anche in assenza di consenso, se il finanziamento presenta delle irregolarità nei rimborsi.

Per porre una domanda sui  Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC) privati per la gestione degli elenchi dei cattivi pagatori, sulla CRIF (Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria, sugli altri Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC) e sui cattivi pagatori clicca qui.

13 Novembre 2007 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Sistemi di informazioni creditizie (SIC) – cosa sono questi elenchi di cattivi pagatori
L'accesso al credito per le imprese, così come per le famiglie avviene in base ad alcuni principi molto semplici, che informano il processo di valutazione di concessione. Principalmente, laddove si tratti di credito personale (mutui, credito al consumo, affidamento di conto corrente ecc.), vengono considerati due elementi: la “storia” del richiedente, se cioè nel passato recente il richiedente è sempre stato regolare nel pagamento delle proprie posizioni debitorie, e quindi non abbia subito eventi così detti pregiudizievoli” (ad esempio protesti); la capacità di credito del richiedente, cioè la possibilità economica del richiedente di fare fronte agli oneri derivanti dal rimborso ...

Cattivi pagatori e centrali rischi private - Nuove regole a partire dal 12 marzo 2020 » Istituito un organismo indipendente per vigilare sull'operato dei Sistemi di Informazioni Creditizie (Sic) e novità nelle modalità di notifica del preavviso di segnalazione
Cosa si intende per Sistema di Informazioni Creditizie (SIC) Per Sistema di Informazioni Creditizie (o SIC) si intende una banca di dati gestita da una persona giuridica, un ente, un'associazione o un altro organismo in ambito privato. Il SIC può contenere, in particolare: informazioni di tipo negativo, che riguardano soltanto rapporti per i quali si sono verificati inadempimenti; informazioni di tipo positivo e negativo, che attengono a richieste/rapporti a prescindere dalla sussistenza di inadempimenti registrati nel SIC al momento del loro verificarsi. Il gestore di un Sistema di Informazioni Creditizie è il soggetto privato, che gestisce tale sistema stabilendone le ...

Elenchi dei cattivi pagatori
Gli elenchi dei cattivi pagatori anche conosciuti come Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC)  raccolgono informazioni sui contratti di finanziamento che gli istituti finanziari stipulano con i propri clienti. Gli istituti finanziari contribuiscono volontariamente ai Sic, trasmettendo ad essi, ogni mese, tutte le informazioni sulle richieste di finanziamento e sulle vicende che si verificano nel corso della durata dei finanziamenti erogati (ad esempio, la regolarità nel rimborso delle rate o il ritardo nei pagamenti). Le informazioni contenute  negli elenchi dei cattivi pagatori vengono perciò aggiornate nel momento in cui, ad esempio, il signor Rossi chiede alla banca un nuovo finanziamento; ma ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su le banche dati private sui cattivi pagatori - indebitati.it. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • massimo 6 Marzo 2011 at 21:45

    attenzione perchè la cosidetta experian ha nel suo database eventi di tipo protesto sia cambiario che per assegno quindi al momento in cui per conto propio o per mezzo di un avvocato si effettua la procedura di cancellazione del protesto bisogna comunque inviare fax della avvenuta cancellazione

    • cocco bill 7 Marzo 2011 at 05:49

      Grazie Massimo, per il prezioso contributo.

      Mi farebbe piacere leggere tuoi interventi anche sul nostro forum