I fighetti e le fighette del loft

veltroni-e-franceschini.jpg

La strana coppia (di fatto, ma i PACS o i DICO non c'entrano): Walter Veltroni e Dario Franceschini.

Passeranno alla storia come i due che portarono alla disfatta, oops pardon, al trionfo, il Partito Democratico nelle elezioni politiche del 2008?

Vedremo.

Intanto passiamo in rassegna gli altri fighetti e le altre fighette del loft.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Link a ritroso

Stai leggendo I fighetti e le fighette del loft Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 6 marzo 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • simone 29 aprile 2008 at 12:32

    UNO qualunque, vergognati tu… ” Una grande operazione di rinnovamento politico e di trasparenza viene fatta passare, in questo squallido blog, come un tentativo di nepotismo e di comportamento da casta.” E’ talmente radicata in te una ideologia… “Più che altro questa mi sembra una sagra paesana dell’invidia e del più becero qualunquismo.”..che neanche di fronte ad una concreta evidenza riesci a pensare oggettivamente al bene comune.. spero almeno siano tuoi interessi personali a spingerti ad indicare come squallido un qualcosa che non condividi… saresti giustificabile, quantomeno secondo canoni che non stò qui a giudicare. Perchè, UNO QUALUNQUE, se fosse un idea a renderti così chiuso all’altrui pensiero, evita per cortesia di parlare di grande operazione di rinnovamento e mantieniti fedele al nome con il quale firmi i tuoi commenti.

  • nevevalenti 1 aprile 2008 at 16:27

    Ricky, l’eliminazione dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori e la ‘limitazione dello strapotere sindacale’, ossia licenziare in modo arbitrario, permetterà di creare nuovi posti di lavoro? Io ci ragionerei un attimo. Non è per niente un capolavoro di logica.

  • platone 11 marzo 2008 at 14:12

    Non conosco una via infallibile per il successo, ma soltanto
    una per l’insuccesso sicuro: voler accontentare tutti

  • indignato 8 marzo 2008 at 20:54

    Io non capisco il perchè delle candidature di Calearo ed Ichino.
    Anche le altre, la moglie di Bassolino, la figlia di Cardinale e l’altra amica non si sa di chi.

    Eppoi cosa c’entra Colaninno?
    Mah. Speriamo bene, ma comincio ad essere pessimista anche io.

  • riccarda 7 marzo 2008 at 20:57

    sì, d’accordo. ma vacci piano. Ci vuole un giusto bilanciamento. In paesi dove la flessibilità è alta ci sono altre tutele. A meno che non ti riferisci alla flessibilità-competitività dei paesi del terzo mondo (dove al posto dei nullafacenti ci troviamo gli sfruttati, pure minorenni).

  • ricky 7 marzo 2008 at 15:33

    La libertà di licenziamento che Calearo e Ichino vogliono ottenere eliminando l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori e la limitazione dello strapotere sindacale favoriranno la flessibilità e permetteranno di creare nuovi posti di lavoro.

    Non è poco. maggiore flessibilità significa più competitività per le nostre aziende.

    E’ ora davvero di finirla con la casta degli impiegati e degli operai con contratto a tempo indeterminato.

    E’ ora di dire basta ai nullafacenti della Pubblica Amministrazione che succhiano il sangue a coloro che mettono in gioco tutti i giorni sè stessi ed i propri capitali.

  • uno qualunque 7 marzo 2008 at 15:19

    Più che altro questa mi sembra una sagra paesana dell’invidia e del più becero qualunquismo.
    Una grande operazione di rinnovamento politico e di trasparenza viene fatta passare, in questo squallido blog, come un tentativo di nepotismo e di comportamento da casta.

    VERGOGNATEVI!!!

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca