IVA IRPEF ed altre imposte - Immobili in leasing o in locazione semplice strumentali al 100%

I canoni di leasing relativi ai beni immobili strumentali sono deducibili a condizione che il leasing abbia durata non inferiore alla metà del periodo di ammortamento, stabilito dai suddetti coeffi cienti ministeriali in relazione all'attività esercitata dal professionista, e comunque con un minimo di 8 anni e un massimo di 15 anni (articolo 54, comma 2 del Tuir - Per i beni immobili, il contratto deve avere comunque una durata minima di otto anni e una durata massima di quindici).

Pertanto, se la metà del periodo di ammortamento dell'immobile:

  • è compresa fra 8 e 15 anni (ad esempio 12 anni), la durata minima deve essere pari a tale valore (12 anni);
  • se detto arco temporale è superiore a 15 anni, quest'ultima è la durata minima contrattuale richiesta dalla norma(Si veda la Circolare numero 10/E del 13.03.06, par. 10, con riferimento all'analoga disposizione prevista in materia di reddito d'impresa prima delle modifiche recate all'articolo 102, comma 7, del Tuir dalla legge 244/2007).

Tale normativa trova applicazione per tutti i contratti di leasing stipulati entro il 31 dicembre 2009, per cui i relativi canoni di locazione sono deducibili (nel limite di un terzo per il periodo di imposta 2009) a condizione che il contratto sia stato stipulato nel rispetto dei limiti temporali di cui sopra.

Per contro, se il contratto di leasing è stato stipulato in data successiva al 31 dicembre 2009 risulteranno irrilevanti nella determinazione del reddito di lavoro autonomo, i canoni di locazione sostenuti (ai sensi della Risoluzione numero 13/E del 2 marzo 2010).

Si precisa, inoltre, che la precedente formulazione della norma articolo 54, comma 2 del Tuir, vigente fi no al 1° gennaio 2007, per i beni immobili strumentali utilizzati in forza di un contratto di leasing, prevedeva la deducibilità della rendita catastale dell'immobile; nell'attuale formulazione dell'articolo 54 tale indicazione non è stata riproposta e, quindi per tutti i contratti di locazione stipulati a partire dal 1° gennaio 2010, la rendita catastale dell'immobile non potrà essere portata in deduzione nella determinazione del reddito di lavoro autonomo(Si rinvia nuovamente ai chiarimenti contenuti nella Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate numero !3/E del 2 marzo 2010).

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca