I cattivi consigli di una recuperatrice ad una aspirante collega

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Cara Guenda, capisco benissimo quanto sia difficile riuscire ad avere un contatto telefonico col debitore… nel nostro lavoro si deve essere molto creativi ti faccio qualche esempio:

Verifica il codice fiscale all’agenzia delle entrate, nel caso ti segnali un nuovo comune al 90% significa che ha cambiato residenza.

Se il debitore vive in un piccolo centro, e ci è anche nato, è possibile che riesca a trovare il numero di telefono di un familiare.

Se vive in un piccolo centro, puoi verificare, telefonando ai numeri civici vicini, che sia residente all’indirizzo (quanto adoro i vicini pettegoli…).

Se vive in città, puoi chiedere al civico se la persona abita nel palazzo, o, ancora parlare col portiere….puoi lasciare il tuo recapito telefonico chiedendogli la gentilezza di darlo al debitore.

Un’altra fonte inesauribile è internet, fai una ricerca inserendo il nome ….a volte accadono miracoli!

Insomma chi più ne ha… più ne metta….

Ti rammento che quando parli con terze persone evita di presentarti come dott.ssa ecc…devi dare l’idea della persona che cerca un conoscente per motivi personali.

La lettera di contatto va benissimo, meglio se inviata senza l’intestazione della società, inserendo solo il tuo nome e il recapito telefonico.

Spesso si hanno degli ottimi risultati!!! è capitato che mi richiamassero perché aspettavano un rimborso, oppure perché avevano scritto a trasmissioni televisive…

Cmq è di fondamentale importanza che la centralinista eviti di dare spiegazioni quando ci sono le chiamate in entrata per un recuperatore (in una società mi è capitata una centralinista stupida).

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

19 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

cancellazione dagli archivi dei cattivi pagatori
Decorsi i 24 (ventiquattro) mesi dalla data dell'accordo stragiudiziale, dovrà procedere alla cancellazione dalle centrali rischi in cui risulterà essere stato segnalato (di solito CRIF, ma talvolta anche Experian e/o CTC). I cattivi pagatori sono quelli illustrati nella tabella seguente. Per questa operazione avrà bisogno della liberatoria che, contestualmente all'accordo, dovrà aver cura di farsi rilasciare dall'attuale creditore. Tenga tuttavia presente che la cancellazione dalle banche dati ufficiali dei cattivi pagatori non le garantirà l'erogazione del mutuo. Banche ed intermediari fanno spesso riferimento a banche dati occulte e non ufficiali dove la registrazione del nominativo insolvente persiste anche dopo il ...

Prestito ad una collega di lavoro messo nero su bianco con scrittura privata non autenticata
Una mia collega di lavoro mi ha chiesto un prestito che io per amicizia ho dato di 2000 euro dietro firma di un semplice foglio in cui lei nome e cognome dichiarava di aver ricevuto e di restituirmi quella somma fra 2 anni. Ora mi chiedo se non dovesse restituirmi quella somma posso fare qualche cosa o serviva ad esempio fare una cambiale? grazie della risposta ...

ISEE universitario » aspirante studentessa economicamente autonoma, divorziata e con figli, cooptata nel nucleo familiare dei propri genitori non conviventi
Ho 29 anni, due figli minori, sono divorziata: al momento sono residente in una casa intestata a mio padre (nucleo familiare di origine) in comodato d'uso. Lavoro dal 2010, ho abitato all'estero fino ad agosto 2019. Trovo assurdo che mi venga negato il diritto allo studio in quanto io NON posso permettermi di pagare le tasse universitarie in base all'ISEE del mio nucleo familiare di origine. Ho un nucleo mio, uno stato di famiglia mio e appunto 29 anni. Voglio dare un futuro migliore ai miei figli e mi viene negato. Ci si può appellare al D.L. del 2013? ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su i cattivi consigli di una recuperatrice ad una aspirante collega. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)