Indice del post notifica cartella esattoriale - decadenza e prescrizione

Guida pratica alla notifica della cartella esattoriale

I numerosi provvedimenti legislativi in materia tributaria, che in questi ultimi anni si sono susseguiti, hanno contribuito a modificare copiosamente la disciplina dell'attività di riscossione esercitata dai concessionari della pubblica riscossione. Questo articolo è finalizzato ad approfondire la materia con particolare attenzione alle problematiche connesse alla notifica della cartella esattoriale, pertanto, quanto segue è risultato del nostro lavoro che [ ... leggi tutto » ]

Il ruolo - l'elenco dei debitori e delle somme da essi dovute alla Pubblica Amministrazione

Il ruolo è un elenco dei debitori e delle somme da essi dovute formato dall'ufficio ai fini della riscossione a mezzo del concessionario e costituisce titolo esecutivo. Prima della riforma del 1999 esistevano 4 tipi di ruoli: principale (in cui erano iscritte le imposte dichiarate), suppletivo (in cui erano iscritte le maggiori imposte accertate), speciale (in cui erano iscritte le maggiori imposte accertate in capo ai sostituti d'imposta) e straordinario (in cui erano iscritte le imposte per cui sussisteva un fondato pericolo per la riscossione). Dal 1 luglio 1999 esistono solo i ruoli ordinari e straordinari che, come nella [ ... leggi tutto » ]

La cartella esattoriale è atto di precetto

Da quanto in premessa emerge che la cartella esattoriale è atto di precetto: tale equipollenza deriva dal confronto della disciplina della cartella esattoriale con quella del precetto, ed in particolare delle norme che disciplinano il contenuto dei due atti, nonché gli effetti degli stessi. ai sensi dell'articolo 25 del DPR 602/1973, la cartella esattoriale deve contenere "… l'intimazione ad adempiere l'obbligo risultante dal ruolo entro il termine di sessanta giorni dalla notifica, con l'avvertimento che, in mancanza si procederà ad esecuzione forzata"; ai sensi dell'articolo 480 del codice di procedura civile, il precetto consiste "…nell'intimazione di adempiere l'obbligo risultante [ ... leggi tutto » ]

La procedura di notifica della cartella esattoriale

La notifica, in generale, è un procedimento attraverso il quale un soggetto porta a conoscenza di un altro soggetto un atto mediante consegna allo stesso di una copia conforme all'originale dell'atto da notificare. Oggetto della notifica è, pertanto, l'atto che si vuole portare a conoscenza del destinatario, affinché si producano determinati effetti giuridici che sono quelli della conoscenza legale dell'atto. Proprio al fine di assicurare l'effettiva conoscenza legale dell'atto il Legislatore ha previsto, a carico del soggetto notificatore, delle specifiche modalità di notifica che, nel caso in cui non vengono rispettate, comportano la nullità o l'inesistenza della stessa. Riguardo [ ... leggi tutto » ]

Modalità di notifica della cartella esattoriale

Le modalità di notifica sono le stesse previste per l'accertamento e contenute nell'articolo 60 del DPR 600/1973, e quindi: notifica a mani proprie, che può avvenire in qualsiasi luogo così come sancito dall'articolo 138 del CPC; notifica a persona di famiglia o addetta alla casa o all'ufficio o azienda; tale notifica può avvenire solo nel domicilio fiscale del destinatario. La Corte di Cassazione, con la sentenza numero 250/1999, ha sancito il principio della fungibilità dei luoghi e delle persone, con la conseguenza che è valida la notifica fatta a mani di persona di famiglia anche se trovata nell'azienda; notifica [ ... leggi tutto » ]

La relata di notifica ed il valore del suo contenuto

La relazione di notifica certifica l'attività del notificatore ed è l'unica fonte di riscontro, con la conseguenza che "…le risultanze di detta relazione non possono essere interpretate o integrate successivamente" (Corte di Cassazione sentenze nn. 9217/1995; 5305 /1999 e 11315/2000). La relata di notifica fa fede, fino a querela di falso, delle attestazioni che riguardano l'attività svolta dall'ufficiale giudiziario, nonché dei fatti avvenuti in sua presenza e delle dichiarazioni rese in sua presenza, mentre per le altre attestazioni, frutto di informazioni a lui rese, la stessa fa fede fino a prova contraria (Corte di Cassazione nn. 7573/1983; 13925/99; 4590/00; [ ... leggi tutto » ]

Come deve essere redatta la relata di notifica della cartella esattoriale

Ai sensi dell'articolo 148 del codice di procedura civile e dell'articolo 60 del DPR 600/1973 la relata, in calce e sull'originale, deve contenere la data, la persona a cui è consegnato l'atto, le sue qualità, il luogo di consegna, le eventuali ricerche fatte o i motivi della mancata consegna e la sottoscrizione di chi riceve l'atto (peculiarità rispetto a quanto previsto dall'articolo 148 del codice di procedura civile). A questo punto è necessario porre in evidenza come l'articolo 26 del DPR 602/1973 al comma II disponga che in caso di consegna a mani proprie o di persone abilitate non [ ... leggi tutto » ]

I limiti temporali che deve rispettare il concessionario per la notifica della cartella esattoriale

L'articolo 25 del DPR numero 602/1973, nel testo previgente alla modifica apportata dal D. Lgs. numero 193/2001, sanciva che " …il concessionario notifica la cartella entro il 31 del IV mese successivo a quello di consegna del ruolo". A seguito di numerose diatribe giudiziarie circa la natura perentoria o meno di tale termine, è intervenuta la Corte Costituzionale - ordinanza numero 107/2003 - che ha riconosciuto la natura decadenziale dello stesso. A seguito della modifica apportata all'articolo 25 del DPR 602/1973 dal citato D. Lgs. numero 193/2001, non è più previsto esplicitamente alcun limite temporale per la notifica della [ ... leggi tutto » ]

Conclusioni e consigli sulla notifica della cartella esattoriale

Dopo avere illustrato la disciplina, ante e post riforma, sull'esistenza o meno di un termine di notifica della cartella esattoriale il nostro consiglio, considerato che le modifiche all'articolo 25 del DPR 602/1973 si applicano alle iscrizioni a ruolo rese esecutive a decorrere dall'8 giugno 2001, è quello di verificare presso le locali Agenzie delle Entrate in quale data il ruolo è stato reso esecutivo e in quale data lo stesso è stato consegnato al concessionario. Infatti se la data di esecutività del ruolo è antecedente all'8 giugno 2001, si applicheranno i termini stabiliti a pena di decadenza (così come [ ... leggi tutto » ]

8 agosto 2013 · Paolo Rastelli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post notifica cartella esattoriale - decadenza e prescrizione. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Notifica cartella esattoriale - decadenza e prescrizione Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 8 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 18 luglio 2017 Classificato nella categoria notifica della cartella esattoriale e degli atti impositivi in generale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca