Indice del post la guida completa per introdursi al mondo del leasing immobiliare

Con l'articolo in questione vogliamo realizzare una chiara ed ampia guida riguardo il leasing immobiliare abitativo, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge di Stabilità 2016: una realtà, quella del leasing immobiliare, importante per le imprese ma sconosciuta ai privati che fino ad oggi non hanno avuto alcuna convenienza economica e fiscale ad acquisire in leasing un’abitazione. Per cominciare, è bene notare che a partire dal 1° gennaio 2016 sono state previste una serie di agevolazioni fiscali e di garanzie civilistiche finalizzate a favorire l’utilizzo dello strumento del leasing per l’acquisizione dell’abitazione principale. A parere del Dipartimento delle Finanze il [ ... leggi tutto » ]

Che cosa si intende per leasing immobiliare e differenze dalle altre forme di acquisto immobiliare. Con l'operazione di locazione finanziaria (leasing), a fronte della stipula del contratto: il bene è acquistato, o fatto costruire, dalla società di leasing (con­cedente) su scelta e indicazione del cliente (utilizzatore); la società di leasing mette a disposizione dell'utilizzatore il bene acquistato o fatto costruire per un determinato periodo di tempo e l'utilizzatore si impegna a pagare periodicamente dei canoni; l'utilizzatore ha la facoltà di acquistare il bene (riscatto), a un prez­zo predeterminato alla scadenza del contratto. Il cliente, anche se non proprietario, assume [ ... leggi tutto » ]

La Legge di Stabilità 2016 ha disciplinato una figura particolare di le­asing nell'ambito della più ampia categoria dei contratti di leasing im­mobiliare: si tratta del leasing immobiliare abitativo, ossia del "contratto di locazione finanziaria di immobile da adibire ad abitazione principale. Soggetti Concedente esclusivamente una banca o un intermediario finanziario, autorizzato e vigilato dalla Banca d'Italia, iscritto all'albo di cui all'articolo 106 del Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia e quindi un operatore professionale abilitato all'esercizio dell'attività di leasing. Utilizzatore deve essere una persona fisica che destini l'immobile da acquistare o da costruire a propria abitazione [ ... leggi tutto » ]

L'utilizzatore può richiedere la sospensione del contratto di leasing im­mobiliare abitativo in alcuni casi: vediamo quali sono. L'utilizzatore può richiedere la sospensione del contratto di leasing im­mobiliare abitativo nel caso in cui, dopo la stipula del contratto di lea­sing, si verifichi: la cessazione del rapporto di lavoro subordinato (ad eccezione delle ipotesi di risoluzione consensuale, di risoluzione per limiti di età con diritto a pensione di vecchiaia o di anzianità, di licenziamento per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, di dimissioni del lavora­tore non per giusta causa); la cessazione dei rapporti di lavoro per controversie inerenti con­tratti di agenzia, [ ... leggi tutto » ]

Con la stipula del leasing immobiliare abitativo sorge a carico dell'utiliz­zatore l'obbligo al pagamento dei canoni periodici indicati nel contratto. Nel caso in cui l'utilizzatore non pagasse i canoni il concedente ri­solverà il contratto per inadempimento dell'utilizzatore, secondo quanto previsto nel contratto di leasing. È quindi opportuno che le ipotesi di risoluzione per inadempimento si­ano espressamente disciplinate nel contratto. A seguito della risoluzione la società di leasing ha diritto alla restitu­zione del bene. È consentito alla società di leasing, per il rilascio dell'immobile, di agire con il procedimento per convalida di sfratto6, ossia con lo stesso proce­dimento "speciale" previsto [ ... leggi tutto » ]

In caso di fallimento del venditore/costruttore, ossia del soggetto che ha venduto al concedente l'abitazione poi messa a disposizione dell'u­tilizzatore, l'immobile così acquistato non è soggetto a revocatoria fallimentare. Tenuto conto che il contratto di leasing è finalizzato a procurare all'utiliz­zatore il godimento di una casa che egli intende destinare ad "abitazione principale", è ragionevole applicare il disposto della legge fallimentare, secondo il quale sono sottratte alla revocatoria fallimentare le vendite, concluse a giusto prezzo, aventi a oggetto immobili ad uso abitativo, de­stinati a costituire l'abitazione principale dell'acquirente o di suoi parenti e affini entro il terzo grado. In [ ... leggi tutto » ]

Veniamo ora a studiare l'organizzazione della struttura contrattuale del leasing immobiliare abitativo. Le disposizioni della Legge di Stabilità 2016 sembrano far riferimento non tanto a un unico contratto quanto a una fattispecie complessa comprendente due negozi tra loro collegati: il contratto di leasing con il quale il concedente si impegna ad acquisi­re o far costruire l'immobile su scelta e secondo le indicazioni dell'uti­lizzatore e, ove vengano fissati, i termini del rapporto (durata, importo dei canoni, importo del prezzo di cessione, ecc.); il contratto di compravendita con il quale il concedente, in adempi­mento dell'obbligo assunto con il contratto di leasing, [ ... leggi tutto » ]

L’utilizzatore che si trovi in difficoltà nel pagamento dei canoni periodici ovvero che per le ragioni più svariate debba trasferirsi in altra città e quindi cambiare casa, previo esclusivo consenso del concedente, potrà uscire dal contratto di leasing in alcuni casi. L’utilizzatore che si trovi in difficoltà nel pagamento dei canoni periodici ovvero che per le ragioni più svariate debba trasferirsi in altra città e quindi cambiare casa, previo esclusivo consenso del concedente, potrà: procedere, in caso di consenso del concedente, al “riscatto” anticipato per poi cedere a terzi l’immobile in tal modo acquistato (e proprio per garantirsi tale [ ... leggi tutto » ]

La Legge di Stabilità 2016 non prevede una disciplina specifica per il lea­sing immobiliare abitativo in ordine agli oneri di manutenzione e ripara­zione. Pertanto il contratto potrà liberamente disciplinarli, tenendo conto che la finalità dell'operazione è il definitivo trasferimento all'utilizzatore, a seguito del riscatto. Analogamente a quanto previsto in materia di locazione, l'utilizzatore (che al pari del conduttore ha il godimento dell'immobile) dovrà far fron­te alle spese relative alla manutenzione ordinaria (quali, a titolo esemplifi­cativo, piccole riparazioni, spese dirette alla conservazione dell'immobile e tutte le attività che non incidano sulla struttura del fabbricato). In un normale contratto di locazione, [ ... leggi tutto » ]

Gli eredi subentrano nell'intera posizione giuridica del defun­to e quindi, nel caso in cui quest'ultimo abbia stipulato un leasing immobiliare abitativo, nel contratto di locazione finanziaria. Ciò comporta l'assunzione di tutti i diritti e gli obblighi discendenti, salvo diversa ipotesi espressamente contenuta nel contratto di leasing sottoscritto dall'utilizzatore deceduto che faccia [ ... leggi tutto » ]

La Legge di Stabilità 2016 prevede una serie di benefici fiscali sia per quanto concerne le imposte dirette che indirette, sempre con lo sco­po di incentivare il ricorso a questo strumento operativo. Peraltro la di­sciplina fiscale ha una valenza limitata nel tempo, essendo destinata ai contratti di leasing stipulati dal 1 gennaio 2016 sino al 31 dicem­bre 2020. Sono previste specifiche agevolazioni ai fini IRPEF (imposte sui red­diti delle persone fisiche) per tutti coloro che stipulano contratti di leasing aventi per oggetto immobili, anche da costruire, da adibire ad abitazione principale entro un anno dalla consegna. In primo luogo, [ ... leggi tutto » ]

Dieci fondamentali aspetti del leasing immobiliare che ogni acquirente in odore di affare deve conoscere. Proprietà immobile Nel contratto di leasing finanziario "prima casa", la società di leasing è proprietaria dell'immobile fino a che l'utilizzatore non eserciti l'opzione finale di acquisto (riscatto). Una volta esercitata l'opzione finale di acqui­sto si perfeziona il trasferimento del diritto di proprietà dalla società di leasing al soggetto utilizzatore. Opzione finale di acquisto (riscatto) L'opzione finale di acquisto rappresenta una facoltà dell'utilizzatore il quale può anche scegliere di non esercitarla. In tal caso deve restituire l'immobile alla società di leasing. In quale modo il [ ... leggi tutto » ]

3 marzo 2016 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post la guida completa per introdursi al mondo del leasing immobiliare. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post La guida completa per introdursi al mondo del leasing immobiliare Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 3 marzo 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 30 ottobre 2017 Classificato nella categoria contratti di prestito e di garanzia Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca