Automobilista in evidente guida in stato di ebbrezza? » Va comunque rispettata la norma sulla precedenza

Nell'ottica di un incidente stradale, anche se l'altro conducente è in condizioni di evidente guida in stato di ebbrezza, vanno rispettate comunque le norme sulla precedenza: la colpa del sinistro va solo a chi lo abbia determinato con il proprio comportamento.

Si deve dare la precedenza anche al conducente ubriaco.

E' esente da colpe il conducente in stato di ebbrezza, che tamponi un'altra autovettura, quando lo stato psico-fisico determinato dall'ubriachezza non influenzi causalmente il sinistro stradale, ovvero quando l'incidente sia causato per colpa esclusiva dell'altro automobilista che non rispetti l'obbligo di dare precedenza ai veicoli transitanti nel momento in cui si voglia immettere in un strada.

Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22238/14.

Da quanto si evince dalla suddetta pronuncia, se non si da la precedenza allo stop, si è sempre responsabili del sinistro: anche nella fattispecie che l'altro conducente stia effettuando la guida in stato di ebbrezza.

Praticamente, la circostanza che il conducente di un veicolo coinvolto in un sinistro stradale abbia, al momento del sinistro, un tasso alcolemico superiore a quello massimo consentito dalla legge, costituisce solo una presunzione della sua responsabilità nel sinistro.

La stessa, però, può essere rovesciata con la prova contraria, ossia la dimostrazione che l'incidente non sia stato causato dallo stato di ebbrezza del conducente, ma, appunto, dell'omesso rispetto delle norme sulla precedenza.

22 ottobre 2014 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Guida in stato di ebbrezza - incidente e responsabilità
Il conducente in stato di ebbrezza, coinvolto in un incidente, ha l'onere di dimostrare che il sinistro non è stato causato (in tutto o in parte) dalle proprie condizioni di alterazione psicofisica. In caso di sinistro stradale, il conducente in stato di ebbrezza non necessariamente è considerato responsabile del sinistro ...
Sinistro stradale » Scontro tra veicoli? Non è colpa esclusivamente di chi non ha rispettato l'obbligo di precedenza
Nella fattispecie di un sinistro stradale con scontro tra due veicoli, per la valutazione della colpa, non importa che uno dei due automobilisti non abbia rispettato l'obbligo di precedenza: va verificata anche la condotta dell'altro conducente. Nel caso di scontro tra veicoli, l'accertamento della intervenuta violazione, da parte di uno ...
Sinistro stradale » Avere la precedenza all'incrocio non esclude la prudenza
In un sinistro stradale, avvenuto presso un incrocio, avere il diritto di precedenza non sempre comporta la ragione ai fini del risarcimento. In tema di circolazione stradale, il diritto di precedenza non esclude il dovere del conducente “favorito” di osservare a sua volta le normali prescrizioni di prudenza e di ...
Guida in stato di ebbrezza » Il trasgressore non può rifiutarsi di seguire gli agenti in commissariato se lo stesso si trova nelle vicinanze
Conducente fermato per sospetta guida in stato di ebbrezza viene invitato al Comando per il controllo con l'etilometro? Non può rifiutarsi di seguire gli agenti se la stazione si trova nelle vicinanze. Il conducente che si oppone alla richiesta dei Carabinieri di recarsi con loro al Comando per sottoporsi all'etilometro ...
Sinistro stradale con morte del conducente » Guida spericolata? Nessun risarcimento danni
Sinistro stradale a causa di velocità eccessiva e inadeguata al contesto: motociclista colpevole per il drammatico incidente. Non sussiste alcun risarcimento danni. Alla persona deceduta in un sinistro stradale, vista la cattiva condotta tenuta alla guida, è addebitabile l'incidente che gli è costato, purtroppo, la vita. Ciò rende inutile la ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su automobilista in evidente guida in stato di ebbrezza? » va comunque rispettata la norma sulla precedenza. Clicca qui.

Stai leggendo Automobilista in evidente guida in stato di ebbrezza? » Va comunque rispettata la norma sulla precedenza Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 22 ottobre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca