Come chiedere il giudizio di ottemperanza dopo l'annullamento di una cartella esattoriale già pagata in 10 passi

Una breve guida a disposizione del contribuente per eseguire correttamente la domanda per il giudizio di ottemperanza: ecco come farlo semplicemente in 10 mosse.

Come chiedere il giudizio di ottemperanza in 10 passi:

  1. assicuratevi che la sentenza sia stata notificata sia per il passaggio in giudicato che per l'esecuzione forzata;
  2. assicuratevi che siano decorsi i 120 giorni dalla notifica del titolo;
  3. fatevi rilasciare una attestazione di avvenuto passaggio in giudicato della sentenza.
  4. preparate il ricorso per ottemperanza da sottoscrivere e notificare all'Ente debitore;
  5. l'iscrizione a ruolo dovrà avvenire entro e non oltre 15 giorni dalla notifica (termine ridotto);
  6. per l'iscrizione a ruolo è necessario preparare:
    • un fascicolo originale (con ricorso originale + procura e sentenza con attestazione di p.g.);
    • 3 fascicoli uguali all'originale;
    • 3 fascicoli liberi (sempre con copia del ricorso e del provvedimento reclamato);
  7. il contributo unificato da pagare per l'iscrizione è di € 300,00 da apporre sulla nota di iscrizione a ruolo (da ritirare presso il TAR competente);
  8. al momento della iscrizione a ruolo, compilare e depositare la c.d. istanza di fissazione dell'udienza (altrimenti il ricorso ‘dormè e si rischia la perenzione);
  9. dopo l'iscrizione (chiedete il numero di ruolo alla segreteria del TAR – CdS) inviate una email di posta certificata con copia del ricorso in pdf + la nota di iscrizione telematica(da compilare preventivamente, indicando il numero del ricorso) all'indirizzo PEC della Segreteria presso la quale è stato depositato il ricorso, indicando nell'oggetto il numero di ruolo.
  10. collegatevi al sito istituzionale della giustizia amministrativa: per avere informazioni su Ruoli di Udienza e sui ricorsi, occorre selezionare prima la sede (Consiglio di Stato, CGA Sicilia o TAR) dal Menù di navigazione del nuovo sito Internet e poi fare clic su “Udienze e Ricerche” (in alto a sinistra);

Dopo una prima udienza, accertata la regolarità della documentazione prodotta, il giudice amministrativo accoglierà il ricorso determinando termini per l'adempimento e sanzioni per l'inadempimento… la PA pagherà sicuramente prima dell'intervento del Commissario ad acta.

E' ovvio che, il Giudice Amministrativo, con la sentenza, si pronuncerà anche per le spese, ponendole a carico della PA.

31 marzo 2015 · Andrea Ricciardi

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come chiedere il giudizio di ottemperanza dopo l'annullamento di una cartella esattoriale già pagata in 10 passi. Clicca qui.

Stai leggendo Come chiedere il giudizio di ottemperanza dopo l'annullamento di una cartella esattoriale già pagata in 10 passi Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 31 marzo 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 27 dicembre 2018 Classificato nella categoria attività di recupero crediti Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca