La competenza del giudice di pace avverso le sanzioni amministrative

Scopriamo, nel dettaglio, quali sono le competenze del giudice di pace avverso le sanzioni amministrative.

Secondo quanto disposto dagli artt.22 e 22-bis della Legge del 24 Novembre 1981, n.689 “Modifiche al sistema Penale”,il Giudice di Pace è competente in ambito di Opposizione a sanzioni amministrative di importo inferiore a € 15.493,71.

Secondo quanto disposto dall'art.204 bis del D.Lgsl.30 aprile 1992 n.285 e s.m.i.” Codice della Strada” il Giudice di Pace ha competenza esclusiva che prescinde dal valore in ambito di Opposizione a Sanzioni amministrative erogate ai sensi del Codice della Strada.

Nel caso di ricorso contro le sanzioni per infrazione al codice della strada si può presentare:

  1. ricorso avverso la multa per infrazione al codice della strada (in alternativa alla presentazione del ricorso al Prefetto):
    • si può presentare ricorso avverso il verbale di accertamento della violazione amministrativa
    • oppure avverso la cartella esattoriale che viene inviata quando la multa non viene pagata. Il ricorso può essere presentato solo per vizi della cartella. L'importo della sanzione contenuto nella cartella è raddoppiato.
  2. ricorso avverso l'ordinanza del Prefetto che rigetta il ricorso per una multa.
condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca