Giroconto invece di un bonifico - No alle agevolazioni fiscali

Ho disposto un bonifico e mi hanno fatto un giroconto

Volevo sapere se ciò che mi è accaduto potrebbe essere portato di fronte all'Arbitro Bancario Finanziario.

La mia banca online ha ricevuto da me l'ordine di disporre un bonifico per ristrutturazione edilizia. il 16 dicembre.

Dopo svariate telefonate effettuava il bonifico il 24 dicembre. ma annullava la mia disposizione e la sostituiva con un giroconto (da me mai autorizzato). Pertanto con la codesta dicitura annullava la possibilità di avvalermi delle detrazioni irpef per l'anno 2015.

Ora la banca mi ha chiesto l'autorizzazione per fare un richiamo del bonifico, ma il beneficiario non acconsente a meno che riceva prima il bonifico corretto.

Io non sono in disponibilità della somma da anticipare, ed a conclusione di tutto ciò alla banca ho chiesto il risarcimento della mancata detrazione irpef per il 2015 pari ad euro 418. La banca me ne ha offerti 200 per non intraprendere un'azione legale.

A vostro parere ci sono i presupposti per avere un risarcimento più cospicuo?

Ricorso all'ABF per risarcimento danni

La controversia può essere senz’altro oggetto di ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario: il solo fatto che la banca cerchi di evitare il contenzioso dimostra che è consapevole dell'errore commesso.

L'Arbitro Bancario Finanziario, tuttavia, è molto attento nel quantificare il danno: l'orientamento è sempre quello che il danno deve essere dimostrato dal ricorrente con documentazione a supporto.

Nel suo caso, a nostro parere, il danno da lei subito può essere pacificamente rapportato all'importo della detrazione fiscale non fruita. Il suggerimento è senz’altro quello di rivolgersi all'ABF.

In misura forfetaria, l'ABF risarcisce pure il c.d. “danno da perdita di tempo libero”. Ma deve essere esplicitamente richiesto nell'istanza.

28 gennaio 2015 · Giovanni Napoletano


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Errori e disservizi sul conto corrente - Il cliente ha diritto al risarcimento del danno
Inefficienze del servizio di home banking, errati addebiti per l'invio non richiesto di documentazione cartacea, addebito del premio di una polizza precedentemente annullata, addebiti e riaccrediti privi di giustificazione, addebiti di costi per operazioni di bonifico in misura eccedente il pattuito, ritardi nella sistemazione dei problemi segnalati. Questo ed altro ...
Il cliente ha sempre diritto a chiudere un conto corrente anche se in rosso
Il cliente ha diritto di recedere in qualsiasi momento, attraverso un'apposita dichiarazione, da un contratto di conto corrente, senza penalità e senza spese, anche in presenza di un eventuale saldo debitore nel momento di esercizio del relativo diritto. Se nel contratto di conto corrente non è stabilito un termine più ...
Compensazione legale fra credito rinveniente da una fideiussione prestata dal cliente con il saldo disponibile del conto corrente intestato allo stesso cliente
È illegittima l'operazione di compensazione del credito rinveniente da una fideiussione rilasciata dal cliente a favore di un terzo con il saldo disponibile del conto corrente intestato al cliente stesso. In assenza di una pattuizione in tal senso o di un ordine di quest’ultimo, la compensazione equivale a un'indebita appropriazione ...
Il cliente ha il diritto di esigere dalla banca la documentazione relativa alle singole operazioni poste in essere negli ultimi dieci anni
Il cliente, colui che gli succede a qualunque titolo e colui che subentra nell'amministrazione dei suoi beni hanno diritto di ottenere, a proprie spese, entro un congruo termine e comunque non oltre novanta giorni, copia della documentazione inerente a singole operazioni poste in essere negli ultimi dieci anni. Al cliente ...
Spese ed interessi in conto corrente - Quando il contratto non è sottoscritto dal cliente
Spetta alla banca l'onere di provare quali siano le condizioni economiche applicabili al rapporto di conto corrente con il cliente. In mancanza di un contratto sottoscritto dal cliente, gli interessi e gli altri oneri, addebitabili in conto corrente, sono determinati dal Testo Unico Bancario (TUB), il quale prevede che il ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su giroconto invece di un bonifico - no alle agevolazioni fiscali. Clicca qui.

Stai leggendo Giroconto invece di un bonifico - No alle agevolazioni fiscali Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 28 gennaio 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria decisioni Arbitro Bancario Finanziario in tema di conto corrente servizi bancari connessi prestiti mutui ipotecari Inserito nella sezione tutela consumatori.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca