Indice del post conciliazione obbligatoria per controversie di energia elettrica/gas

Energia elettrica e gas: dal 1 gennaio 2017 la conciliazione è obbligatoria nella risoluzione delle controversie tra aziende e consumatori. Dal primo gennaio 2017, per le controversie nei settori dell'energia elettrica e del gas, il cliente finale e il prosumer (produttori e consumatori di energia elettrica) possono tentare di risolvere il problema con il proprio operatore utilizzando la conciliazione, che diventa una tappa obbligatoria prima di rivolgersi eventualmente al giudice. Il tentativo obbligatorio di conciliazione può essere svolto dinanzi al Servizio Conciliazione dell'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico (Aeegs) oppure, in alternativa, presso un organismo [ ... leggi tutto » ]

Conciliazione obbligatoria per controversie di energia elettrica e gas: come funziona in linea generale. Il tentativo obbligatorio di conciliazione, inteso quale condizione di procedibilità della domanda giudiziale è attualmente già in vigore per tutte le controversie con le compagnie telefoniche ma, dal 1 gennaio 2017, esso diventa obbligatorio anche per le vertenze relative ad energia elettrica e gas. Ciò significa che, prima di adire il giudice, il consumatore che lamenta problemi con i gestori di luce e gas dovrà obbligatoriamente tentare la conciliazione come regolata dal cosiddetto “TICO” (Testo Integrato Conciliazione) approvato dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e [ ... leggi tutto » ]

Ecco a chi rivolgersi per la conciliazione per le controversie di energia elettrica e gas. La conciliazione obbligatoria è svolta principalmente dall’Autorità Garante per l’Energia ed il Gas (AEEG) attraverso il “Servizio Conciliazione dell’Autorità” accessibile dal sito dell'Aeegsi. In alternativa il consumatore si può rivolgere alle Camere di Commercio oppure ad uno degli organismi iscritti presso l’Autorità che svolgono le conciliazioni ADR e che si trovano elencati nell'"Elenco organismi ADR" disponibile sulla pagina web linkata sopra. Possono costituire alternativa anche le cosiddette “conciliazioni paritetiche” svolte direttamente dai gestori-venditori di energia elettrica e/o gas attraverso organismi appositi magari iscritti nell’elenco [ ... leggi tutto » ]

Vi spieghiamo la procedura della conciliazione per le controversie di energia elettrica e gas. La domanda di conciliazione può essere presentata DOPO aver inviato un reclamo al gestore/venditore di energia e/o gas che non abbia ricevuto risposta o quando la stessa sia considerata insoddisfacente dal consumatore. Nel primo caso devono essere passati 50 giorni dall’invio del reclamo; in ogni caso non è possibile presentare domanda oltre 1 anno dopo l’invio del reclamo. Si può presentare direttamente o tramite un delegato, che può essere un’associazione di consumatori (per il servizio di assistenza dell'ADUC si veda il riquadro in fondo alla [ ... leggi tutto » ]

Vediamo come va fissata la data di di conciliazione per le controversie di energia elettrica e gas. In caso di accettazione della domanda il Servizio conciliazione comunica alle parti, entro sette giorni dalla presentazione, l’avvio della procedura e la data del primo incontro per lo svolgimento del tentativo; tale incontro deve svolgersi entro massimo 30 giorni dalla data di presentazione della domanda, ma non prima di 10 giorni dalla comunicazione stessa. Non c’e’ una procedura di intervento in urgenza nel caso di interruzione del servizio, come per le conciliazioni in ambito telefonico, ma tempi più brevi per la fissazione [ ... leggi tutto » ]

Ecco come funziona lo svolgimento della conciliazione per le controversie di energia elettrica e gas. Nel giorno e ora comunicati dal Servizio conciliazione le parti si incontrano TELEMATICAMENTE, ovvero tramite accesso all’apposita area virtuale riservata del sito dell’Autorità garante in web-conference. Sono ammessi, su giudizio del Servizio di conciliazione, anche metodi alternativi tramite utilizzo di altri messi di comunicazione a distanza. Le prove e documentazioni possono essere presentate in qualsiasi momento mediante upload. Chi non fosse attrezzato o pratico può farsi rappresentare da una associazione di consumatori o di categoria tramite delega (che per i clienti finali può essere [ ... leggi tutto » ]

Vediamo quali sono i termini della conciliazione per le controversie di energia elettrica e gas. Se la conciliazione ha esito positivo viene emesso un verbale che per legge ha valore di titolo esecutivo e che quindi vincola le parti rispetto all’accordo raggiunto. In alternativa e’ possibile chiedere al Conciliatore una “proposta” di accordo non vincolante la cui accettazione o rifiuto devono esser date per iscritto entro 7 giorni; in mancanza la proposta si intende NON accettata. La procedura si può concludere anche senza che venga raggiunto un accordo e anche in tal caso viene redatto un verbale che attesta, [ ... leggi tutto » ]

Ecco quali sono le conseguenze sulle azioni contro la morosità in materia di conciliazione per le controversie di energia elettrica e gas. La presentazione della domanda di conciliazione non interrompe di per sé le eventuali azioni che il venditore avesse messo in atto per recuperare un credito. Tuttavia molti operatori che aderiscono alle procedure di conciliazione, anche a quelle facoltative attive fino a fine 2016, di solito si impegnano volontariamente a sospendere le azioni intraprese. Tutto dipende dall’operatore/gestore. Ricordiamo, infine, che la procedura presso l’Autorità garante è gratuita ma se il consumatore [ ... leggi tutto » ]

1 febbraio 2017 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Procedura di conciliazione per le controversie relative alla fornitura di energia elettrica e gas - Obbligatoria da gennaio 2017
Dal gennaio 2017, dopo il reclamo all'operatore, il tentativo di conciliazione presso il Servizio dell'Autorità per le controversie dei clienti di energia elettrica e gas nei confronti delle imprese - che saranno obbligate a prendervi parte - diventa il principale luogo di risoluzione delle problematiche tra le parti. In caso ...
Dispute tra consumatori e società fornitrici di energia elettrica e gas » Obbligatoria la conciliazione
Per quanto riguarda il contenzioso tra consumatori e società fornitrici di energia elettrica e gas, sarà obbligatoria la conciliazione: scopriamo come, quando e perché. Contratti e servizi non richiesti, bollette stratosferiche, ritardi nella fornitura e tutto ciò che ruota intorno ai problemi tra consumatore e fornitori: dal prossimo anno, il ...
Gas e luce - Dopo il reclamo e la conciliazione il cliente può chiedere che l'Autorità si pronunci sul contenzioso
Dal primo gennaio 2018 per risolvere un problema con il proprio fornitore di energia elettrica o gas, che non sia già stato risolto con il reclamo all'operatore e con la successiva conciliazione, si avrà a disposizione un'ulteriore possibilità: su richiesta del cliente sarà l'Autorità a decidere la controversia. In particolare, ...
La conciliazione » Ecco come contestare bollette di luce telefono e gas
Per risolvere le controversie relative a ipotetici abusi o discordanze sulle bollette di luce telefono o gas, è possibile, senza dover per forza attivare un giudizio in tribunale promuovere una conciliazione al fine di tentare una soluzione bonaria alla vertenza ed evitare gli ingenti costi di una causa, evitando anche ...
Contatore di energia elettrica » Manca il sigillo? Il reato di furto non sussiste
Non vi è furto di energia elettrica se l'erogazione del servizio non viene interrotta: in caso manchi materialmente l'interruzione del servizio, che si manifesta con l'apposizione del sigillo, consentire all'utente la possibilità di prelevare ancora energia non fa scattare il reato. Il delitto di furto è caratterizzato dal punto di ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post conciliazione obbligatoria per controversie di energia elettrica/gas. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Conciliazione obbligatoria per controversie di energia elettrica/gas Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 1 febbraio 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 12 luglio 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - acqua luce e gas Inserito nella sezione tutela consumatori.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca