Ok a ETNa » La banca dati con tutti i numeri telefonici dei consumatori

Il garante della privacy da l’ok per il progetto ETNa (Elenco Telefonico Nazionale): l’accesso telematico delle forze di polizia e dell’autorità giudiziaria ai dati dei possessori di telefoni fissi e mobili sarà regolato dalla Convenzione tra il Ministero dell’Interno e i gestori di servizi di telecomunicazioni.

Ora, l’accesso ai dati (ovvero nome, cognome, numero telefonico, data attivazione/cessazione linea, residenza ecc) previsto dalla legge e autorizzato solo per finalità di giustizia, avverrà esclusivamente tramite il Centro di elaborazione dati (Ced) del Dipartimento della pubblica sicurezza utilizzando uno specifico sistema informatico denominato Elenco Telefonico Nazionale (ETNa).

Si tratta di un sistema che consente sì la consultazione, ma non permette la copia delle informazioni contenute.

Dunque, nel momento in cui sottoscriverete un contratto per una SIM di cellulare o un abbonamento per una rete fissa, il vostro nominativo sarà d’ora in poi archiviato e automaticamente conservato in un maxi database a cui potranno accedere le forze di polizia e l’autorità giudiziaria.

Ora che è arrivato anche l’ok da parte del Garante della Privacy, infatti, l’ETNa è pronto al varo.

Come accennato, posto l’elevato grado di riservatezza dei dati contenuti in tale archivio, esso potrà essere consultato dalla polizia o dalle autorità giudiziarie solo da postazioni di lavoro certificate, dietro attivazione di uno specifico profilo di abilitazione, con delle credenziali di accesso e autenticazione personale. Ogni consultazione sarà tracciabile.

A gestire l’ETNa sarà un CED, Centro Elaborazione Dati, che riceverà, in tempo reale, dalle compagnie telefoniche (tlc), ogni attività di monitoraggio e controllo delle operazioni effettuate dal personale che utilizza l’ETNa.

1 Settembre 2014 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Tutela della privacy lesa » Come difendersi grazie agli strumenti del garante della privacy
Se la la propria privacy non viene rispettata da terzi, ecco come effettuare il reclamo all'Autorità per la tutela dei dati personali. Quando si vedono lesi i propri diritti sulla privacy, è bene rivolgersi al soggetto che tratta i nostri dati, ovvero il titolare del trattamento, esponendo le proprie ragioni e avanzando le richieste. Qualora alla richiesta non sussegua un riscontro soddisfacente, è possibile presentare un reclamo, una segnalazione o un ricorso direttamente al Garante della privacy. ...

Il garante della privacy dice NO ad un sistema di riconoscimento facciale dei debitori
Il Garante della privacy ha deciso, con il provvedimento 76/16, che il sistema finalizzato a prevenire il furto di identità basato sul riconoscimento facciale delle fotografie poste sui documenti di identità di soggetti (aspiranti debitori) che abbiano presentato richieste di prestito a banche ed intermediari finanziari, non risulta conforme al Codice in materia di protezione dei dati personali e, pertanto, ha vietato l'effettuazione di ogni operazione di trattamento dei dati al riguardo. In particolare, il sistema proposto avrebbe previsto l'acquisizione, mediante scansione, della fotografia presente sul documento d'identità del potenziale cliente, una volta che questi avesse presentato richiesta per un ...

La banca dati delle morosità telefoniche intenzionali - Come funziona questo nuovo archivio dei cattivi pagatori
ASSTEL, quale associazione di categoria che rappresenta le imprese della tecnologia dell'informazione esercenti servizi di telecomunicazione fissa e mobile, ha rappresentato, all'Autorità per la protezione dei dati personali, l'intenzione degli operatori di comunicazione elettronica di procedere alla sottoscrizione di un accordo fra operatori per l'istituzione di una Banca dati finalizzata alla verifica dell'affidabilità e della puntualità nei pagamenti nel settore dei servizi di comunicazione elettronica (SIT- Sistema Informatico Integrato). Tale banca dati, secondo quanto sostenuto da ASSTEL, permetterebbe agli operatori di settore di condividere le informazioni sui comportamenti debitori, in particolare dei clienti degli operatori telefonici, consentendo all'operatore ricevente di ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ok a etna » la banca dati con tutti i numeri telefonici dei consumatori. Clicca qui.

Stai leggendo Ok a ETNa » La banca dati con tutti i numeri telefonici dei consumatori Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 1 Settembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 21 Settembre 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - fonia adsl RAI e pay tv Inserito nella sezione tutela consumatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)