Il fondo per lo studio - il prestito garantito dallo stato per gli studenti meritevoli

Il prestito garantito dallo stato per gli studenti meritevoli

La possibilità di accedere al credito bancario per poter finanziarie quei percorsi formativi senza i quali è precluso l'ingresso nel mondo del lavoro, è, per la maggior parte dei giovani, un fattore cruciale. Non tutti, infatti, possono disporre del sostegno economico offerto dalla propria famiglia.

D'altra parte, oggi come ieri, svolgere una propria attività professionale o lavorativa è condizione necessaria per raggiungere l'indipendenza economica e l'integrazione nella società. Possiamo ben dire, allora, che, per i giovani, l'inclusione finanziaria è propedeutica all'inclusione sociale.

In questa ottica, il Ministero della Gioventù e l'ABI, hanno sottoscritto una convenzione finalizzata a favorire l'accesso al credito, sotto forma di prestito erogato dalle banche ma garantito dallo Stato, per poter rendere sostenibili i costi connessi alla frequenza di corsi universitari, di specializzazione post laurea o di approfondimento della conoscenza di una lingua straniera.

In particolare l'iniziativa è rivolta a quei giovani meritevoli, ma privi dei mezzi finanziari sufficienti per poter intraprendere o completare, in autonomia, un percorso di studi o la propria formazione universitaria.

Chi può ottenere il finanziamento erogato dalle banche ma garantito dallo Stato

Possono beneficiare del prestito garantito dallo Stato i soggetti di età compresa tra i 18 e i 40 anni che risultano iscritti:

  1. ad un corso di laurea triennale ovvero specialistica a ciclo unico, in regola con il pagamento delle tasse universitarie e in possesso del diploma di scuola superiore con un voto pari almeno a 75/100;
  2. ad un corso di laurea magistrale, in regola con il pagamento delle tasse universitarie e in possesso del diploma di laurea triennale con una votazione pari almeno a 100/110;
  3. ad un master universitario di primo o di secondo livello, in regola con il pagamento delle tasse universitarie ed in possesso del diploma di laurea, rispettivamente triennale o specialistica, con una votazione pari almeno a 100/110;
  4. ad un corso di specializzazione successivo al conseguimento della laurea magistrale a ciclo unico di medicina e chirurgia con voto pari almeno a 100/110 e in regola con il pagamento delle tasse un universitarie;
  5. ad un dottorato di ricerca all'estero che, ai fini del riconoscimento in Italia, deve avere una durata legale triennale;

Erogazione del finanziamento e modalità di rimborso del prestito garantito dallo Stato

In alternativa, l'accesso ai finanziamenti messi a disposizione del fondo per lo studio è possibile anche a coloro che risultano iscritti ad un corso di lingue di durata non inferiore a sei mesi, riconosciuto da un "Ente Certificatore".

  1. i finanziamenti - sotto forma di prestito erogato dalle banche, ma garantito dallo Stato attraverso il fondo per lo studio - si riferiscono ai corsi e ai master indicati nella precedente sezione;
  2. le rate del prestito, successive alla prima, verranno erogate previa presentazione alla banca dell'attestazione dell'iscrizione all'annualità successiva del corso di studi e del superamento di almeno la metà degli esami previsti dal piano di studi;
  3. i finanziamenti sono cumulabili tra loro fino a un ammontare massimo di 25.000 euro ed erogati in rate annuali di importo non inferiore a 3.000 euro e non superiore a 5.000 euro;
  4. il rimborso del prestito si effettuerà in un periodo compreso tra i tre e i quindici anni;
  5. il piano di rientro dal prestito non potrà comunque iniziare prima del trentesimo mese successivo all'erogazione dell'ultima rata del finanziamento.
  6. il tasso applicato e le condizioni del prestito sono stabilite dai singoli istituti bancari entro i parametri consentiti dall'accordo tra il Dipartimento della Gioventù e l'ABI.

Il format della domanda per ottenere il finanziamento e l'elenco degli istituti bancari dove presentarla

I giovani - in possesso dei requisiti previsti dalla normativa - per accedere al prestito garantiti dal Fondo, devono compilare il modello di domanda, allegare la documentazione richiesta e recarsi presso le filiali dei soggetti finanziatori aderenti all’iniziativa.

12 dicembre 2012 · Marzia Ciunfrini


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dichiarazione dei redditi – prospetto della tassa d'iscrizione per i corsi di laurea ai fini delle detrazioni
Le spese per la frequenza di corsi d'istruzione universitaria (tassa, contributi, spese accessorie e tassa regionale per il diritto allo studio universitario), sostenute nell'anno solare 2008, sono considerate oneri detraibili per i quali è riconosciuta, ai fini della dichiarazione per la determinazione dell'imposta sui redditi delle persone fisiche (IRPEF), una ...
Fondo mutui per i giovani precari » Pochissime le banche che hanno sottoscritto la convenzione
Mutui per i giovani precari: il Fondo stanziato del governo non sta facendo faville. Sono pochissimi, infatti, gli istituti di credito che che finora hanno sottoscritto la convenzione. Al giorno d'oggi, ottenere un mutuo oggi non è facile, soprattutto se si è giovani e anche precari. Così, per far aprire ...
Mutuo per i giovani » Vantaggi e inconvenienti
Mutui agevolati per single e giovani coppie: quali sono i pro e i contro? Ve lo spieghiamo all'interno dell'articolo. Il tanto agognato posto fisso è, ormai, sempre più un miraggio. I giovani italiani, però, non rinunciano al sogno di avere una casa tutta propria, e ciò vale sia per i ...
Agevolazioni mutui giovani » Ora requisiti meno restrittivi
Condizioni per l'accesso al Fondo di Garanzia delle giovani coppie che chiedono un mutuo per la prima casa: dal 21 settembre 2013 i requisiti di accesso a tali agevolazioni sono stati modificati così da consentire a più soggetti che vogliano acquistare un'abitazione di avere un finanziamento che, teoricamente, dovrebbe venire ...
Mutui prima casa per under 35 » Sale la soglia del reddito per poter presentare la domanda
Sale a quarantamila euro il reddito complessivo, imponibile ai fini IRPEF, da non superare per la presentazione della richiesta di mutuo per under 35. E' quanto ha stabilito il DPCM 24 giugno 2013 numero 103, recante il nuovo regolamento sulla disciplina del Fondo per l'accesso al credito per l'acquisto della ...

Spunti di discussione dal forum

Prescrizione tasse universitarie
Volevo chiedervi qual è il termine di prescrizione per le tasse universitarie: in particolare, ho versato la prima rata senza poi versare le restanti due per l'anno accademico 2007/08. A seguito di mia richiesta di rinuncia agli studi, la segreteria dell'Università richiede il versamento delle rate mancanti per ottenere la…
Errore rimborso tasse universitarie
Sono uno studente universitario, e come ogni anno dopo aver pagato le dovute tasse alla mia università me ne è stata rimborsata una quota in relazione a vari parametri (valore isee, numero e votazione degli esami sostenuti, residenza lontana dalla città sede del corso universitario). Ora, dopo parecchi mesi, sono…
Società di recupero crediti propone piano di rientro – ma ho qualche dubbio
Vi scrivo in quanto ho ricevuto lettera da una società di recupero crediti che ha acquistato il mio debito dalla finanziaria che aveva erogato il prestito, per circa 30000 euro avendo pagato altri 30000 regolarmente fino a circa 1 anno fa. Ho chiamato per prospettare le mie attuali condizioni, mi…
Pignoramento di 1/5 della pensione di uno dei gentori per mio sconfino di 3000 euro
Oggi parlando con la direttrice della mia Banca, visto che il mio piano di rientro di 100 euro al mese non bastava, ha ventilato la possibilità di pignorare 1/5 della pensione di mia madre (invalida con accompagno) o mio padre. Loro vogliono rientrare in un anno al massimo e ne…
Studentessa e lavoratrice convivente con genitori: chi detrae le tasse universitarie?
Vi espongo brevemente il problema: sono una studentessa (molto fuori corso) e una lavoratrice e come lavoratrice (pagata con ritenuta d'acconto ed esattamente al limite massimo dei 5000 euro netti annui, ma questo è un altro discorso) supero il tetto dei 2840,51 euro annui di reddito, e dunque non sono…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il fondo per lo studio - il prestito garantito dallo stato per gli studenti meritevoli. Clicca qui.

Stai leggendo Il fondo per lo studio - il prestito garantito dallo stato per gli studenti meritevoli Autore Marzia Ciunfrini Articolo pubblicato il giorno 12 dicembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 4 agosto 2017 Classificato nella categoria guida ai prestiti famiglie in difficoltà studenti disoccupati precari Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?