Fondo di solidarieta' per il coniuge separato in stato di bisogno


La legge di stabilità 2016 (commi 414, 415 e 416 dell’articolo 1) ha istituito, in via sperimentale con una dotazione di 250 mila euro per l’anno 2016 e di 500 mila euro per l’anno 2017, il Fondo di solidarietà a tutela del coniuge in stato di bisogno.

A valere sulle risorse del Fondo di solidarietà, il coniuge in stato di bisogno che non e’ in grado di provvedere al mantenimento proprio e dei figli minori, oltre che dei figli maggiorenni portatori di handicap grave, conviventi, qualora non abbia ricevuto l’assegno determinato di separazione per inadempienza del coniuge che vi era tenuto, puo’ rivolgere istanza da depositare nella cancelleria del tribunale del luogo ove ha residenza, per l’anticipazione di una somma non superiore all’importo dell’assegno medesimo.

Il presidente del tribunale o un giudice da lui delegato, ritenuti sussistenti i presupposti per l’erogazione del beneficio, assumendo, ove occorra, informazioni, nei trenta giorni successivi al deposito dell’istanza, valuta l’ammissibilità dell’istanza medesima e la trasmette al Ministero della giustizia ai fini della corresponsione della somma.

Il Ministero della giustizia si rivale sul coniuge inadempiente per il recupero delle risorse erogate.

Quando, invece, il presidente del tribunale o il giudice da lui delegato non ritiene sussistenti i presupposti per la trasmissione dell’istanza al Ministero della giustizia, provvede al rigetto della stessa con decreto non impugnabile. Il procedimento introdotto con la presentazione dell’istanza di accesso al beneficio non e’ soggetto al pagamento del contributo unificato.

Con decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, saranno adottate, entro il 30 gennaio 2016, le disposizioni necessarie per l’individuazione dei tribunali presso i quali avviare la sperimentazione, alle modalita’ per la corresponsione delle somme e per la riassegnazione al Fondo di solidarietà delle somme recuperate con azione esecutiva promossa dal Ministero della giustizia nei confronti del coniuge obbligato inadempiente.

7 Gennaio 2016 · Ludmilla Karadzic



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su fondo di solidarieta' per il coniuge separato in stato di bisogno. Clicca qui.

Stai leggendo Fondo di solidarieta' per il coniuge separato in stato di bisogno Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 7 Gennaio 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 4 Agosto 2017 Classificato nella categoria famiglia monoparentale e di fatto - unioni civili - diritto separazione e divorzio Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)