Le cambiali sono titoli di credito di natura non esattoriale

Per tutti i debiti di natura non esattoriale (banche, finanziarie, prestiti privati, cambiali insolute ed assegni scoperti) il massimo pignorabile è il 20% dello stipendio.

Una volta in corso il pignoramento del quinto, gli altri creditori procedenti che intendano rivalersi sullo stipendio del debitore, dovranno avere la pazienza di aspettare. Anche cent'anni, se necessario.

Naturalmente va sempre verificata la capienza, che potrebbe ampliarsi in seguito ad una aumento della retribuzione netta. In questo caso il creditore procedente potrà pignorare la quota compresa fra quella già pignorata ed il nuovo tetto del 20%.

Ad ogni modo, ci sarà sempre qualcuno che si preoccuperà della sua salute e che spererà, per lei, in un lavoro stabile e ben retribuito. Mi sembra una buona notizia, in fondo.

12 ottobre 2012 · Genny Manfredi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • lino2307 2 maggio 2017 at 18:38

    Io e mia moglie abbiamo fatto due prestiti nel 2013 di cui sempre pagato puntualmente fino al 2015: purtroppo dopo 40 anni di lavoro mia moglie ad Aprile 2016 è stata licenziata per giusta causa (problemi cardiaci) non siamo più riusciti a onorare tali debiti. La finanziaria Findomestic ad Aprile 2017 mi ha fatto pignoramento del quinto solo sulla sulla mia pensione visto che mia moglie percepisce la NASPI da 12 mesi. Prima di essere licenziata e per non incorrere in altre situazioni più critiche, mia moglie ha firmato cambiali da 200,00€ mensili per l’ altra finanziaria di cui abbiamo sempre pagato. Purtroppo adesso economicamente non ce la facciamo più visto che la NASPI diminuisce ogni mese e in più devo pagare affitto 600,00€ al mese.

    Se non riusciamo più a pagare tali cambiali cosa succede? possono pignorare a me ulteriore quinto? Premetto che non ho nulla, viviamo solo di pensione e NASPI.

    • Simone di Saintjust 2 maggio 2017 at 19:13

      L’altra finanziaria, per pignorare un quinto della sua pensione dovrà attendere che venga integralmente rimborsato il prestito Findomestic: non è possibile avere due pignoramenti concorrenti sula pensione o sullo stipendio del debitore per prestiti da banche, finanziarie, privati.




Cerca