Finanziaria: bonus vacanze per i più poveri


Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

In arrivo buoni-vacanza per chi rientra nelle fasce sociali più deboli. La commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento alla Finanziaria di Maria Leddi Maiola (Pd) che istituisce buoni-vacanza da «destinare alle fasce sociali più deboli, anche per la soddisfazione di esigenze di destagionalizzazione dei flussi turistici nei settori del turismo balneare, montano e termale». Le risorse verranno dal fondo di rotazione per il prestito e il risparmio turistico.

6 Dicembre 2007 · Antonio Scognamiglio



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su finanziaria: bonus vacanze per i più poveri. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • maria 25 Gennaio 2010 at 00:06

    i politici lo sanno che siamo in ginocchio e che non ne possiamo piu
    io ho 61 e sono dovuta andare ha lavorare, dopo avere cresciuto tre figli, ho sempre lavorato, purtroppo piu volte in nero avrò circa 6 anni di contributi.
    io ho 5 quasi 6 nipotini quando potrò godermeli perche non mi posso mantenere la casa, perche da quando mio marito e’ in pensione

  • otello 15 Gennaio 2010 at 21:05

    non facciamo di tutta l’erba un fascio

    i miei 2 figli che hanno rispettivamente 8 e 9 anni ,sono riusciti a vedere il mare una sola volta da quando sono nati cioè 3 anni fà.

    quindi non condanniamo un incentivo per le vacanze.

    piuttosto bisogna sperare che vengano fatti adeguati controlli a chi richiede l’incentivo
    per quanto riguarda le pensioni sono piu che daccordo

  • emilia 9 Gennaio 2009 at 17:45

    Cosa farei se fossi io al potere? qualcuno di voi si è mai fatto questa domanda? Io sicuramente aumenterei gli stipendi – aumenterei i posti di lavoro – Non manderei a casa i precari che sono una fonte di ricchezza per le amministrazioni che gli utilizzano, Magari, ecco, manderei maggiori incentivi per stabilizzarli. Come lmai lo stato dice che non ci sono soldi, e poi trova il metodo giusto per sperperarli. IO INVITEREI tutti quelli che sono riusciti a prendere uno dei tanti bonus dati in questo ultimo mese dal governo per vedere chi ne ha veramente usufruito. Scommettiamo che a prenderli sono stati quelli che non pagano le tasse, che lavorano in nero. Ma voi lo sapete quanto prende un manovale, un muratore, un operaio, e sapete quando dichiarano solo la metà di quello che prendono. Ma loro fanno parte delle famiglie cosiddette indigenti. Allora a questo punto diciamo: Evviva i poveri.

  • katarynes 9 Gennaio 2009 at 11:42

    non sono daccordo

  • ATTILIO 9 Gennaio 2009 at 11:38

    Sono veramente scandalizzato di questo bonus vacanze per le fasce deboli forse il governo e i suoi deputati ancora non hanno capito in quale situazione finanziaria ci troviamo e dove ci stanno portando. Io sono un lavoratore precario in una amministrazione pubblica e vi posso dire che questi bonus che si stanno dando alle famiglie più indigenti “indigenti non sono”. Ci vorrebbe invece un aiuto ai pensionati solo aumentandogli la pensione.
    Pensaci caro Presidente.