No al finanziamento » mette a fuoco filiale della banca

Non gli viene concesso finanziamento » Mette a fuoco la filiale dell’istituto di credito

L’istituto di credito non gli concede un finanziamento, lui dà fuoco alla filiale, distruggendola.

È entrato in banca per sapere se gli avessero concesso un finanziamento per coprire il prestito di 100mila euro, temendo la risposta negativa ed avendo già architettato la sua, di risposta.

Quando il direttore della filiale Veneto Banca Holding di via Gambara, a Brescia, gli ha ribadito di rientrare del fido, Antonio Di Caprio , piccolo imprenditore di 69 anni, ha preso una tanica di benzina nascosta nel giaccone ed ha cosparso di combustibile la filiale, dando fuoco all’ufficio.

Prima però ha fatto uscire il direttore e i due cassieri, che hanno fermato una volante della Polizia.

Così gli agenti hanno arrestato l’uomo con l’accusa di incendio doloso (ma si stanno valutando altre ipotesi di reato) mentre le fiamme sono state spente un’ora dopo dai vigili del fuoco.

Ingenti i danni. L’interno della filiale è praticamente carbonizzato: sono andate in fumo scrivanie, scaffali, e documenti.

Non ci sono stati, per fortuna, feriti.

17 Dicembre 2013 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Cosa sto leggendo

Stai leggendo No al finanziamento » mette a fuoco filiale della banca Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 17 Dicembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 22 Gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)