Acquisto immobile da impresa e fideiussione di legge

Sto acquistando un immobile direttamente da impresa molto conosciuta nella mia città. Il problema è questo, la casa è quasi finita e l'impresa ha già richiesto in comune l'agibilità.

Per spuntare un prezzo favorevole darò un acconto importante (più della metà del valore dell'immobile) al momento del preliminare, tra 1 settimana circa. Il rogito lo farò a fine giugno. Visto che è già stata richiesta l'agibilità, l'impresa non è obbligata (vedi decreto legislativo 122/2005 articolo 3 comma 7) a fare la fideiussione bancaria.

Se l'impresa dovesse fallire (improbabile realtà molto solida) tra un mese perderei tutto l'acconto. Cosa devo fare? Posso obbligare l'impresa a farmi la fideiussione o la banca nel momento in cui la casa ha già l'agibilità non può più fare da garante nei confronti dell'impresa?

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su acquisto immobile da impresa e fideiussione di legge. Clicca qui.

Stai leggendo Acquisto immobile da impresa e fideiussione di legge Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 25 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca