Il fermo amministrativo del veicolo - le norme

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!





» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo



Le società Equitalia possono iscrivere il fermo sul veicolo del contribuente, trascorsi 60 giorni dalla notifica della cartella: vizi, modalità e termini di impugnazione

Le società Equitalia, in qualità di Agenti della riscossione, hanno il potere di iscrivere il fermo dei beni mobili registrati (ad esempio i veicoli) di proprietà del debitore, in forza dell’articolo 86 del DPR 602/73 (vedasi nota 1).

Il fermo è un provvedimento amministrativo di natura cautelare che impedisce, durante il periodo in cui opera, l’utilizzo del bene.

In altre parole, un veicolo sottoposto a fermo non può legalmente circolare.

Se la pubblica autorità (Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia municipale, Guardia di Finanza) dovesse reperire in circolazione il mezzo, dovrebbe:

La procedura per l’iscrizione del fermo è stabilita con decreto ministeriale (attualmente si applica il decreto del 7 settembre 1998, numero 503).



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


16 Febbraio 2011 · Antonella Pedone




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il fermo amministrativo del veicolo - le norme. Clicca qui.

Stai leggendo Il fermo amministrativo del veicolo - le norme Autore Antonella Pedone Articolo pubblicato il giorno 16 Febbraio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 10 Aprile 2018 Classificato nella categoria preavviso di fermo amministrativo e fermo amministrativo

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!