Il fermo amministrativo non comporta la perdita di proprietà e dunque va pagata la tassa automobilistica

Il fermo amministrativo è, come l'ipoteca su un immobile, un atto di natura cautelare che non comporta la perdita di proprietà, e questo è un requisito sufficiente per obbligare il proprietario del veicolo sottoposto a fermo amministrativo al pagamento del bollo. D'altra parte c'è chi afferma il contrario, basandosi sulla circostanza che, comunque, il fermo amministrativo comporta una perdita temporanea della libera disponibilità del bene e che quindi il proprietario del veicolo sottoposto a fermo amministrativo non è tenuto a pagare il bollo auto, almeno nel periodo in cui il veicolo è sottoposto a fermo amministrativo.

Come quasi sempre avviene, la verità sta nel mezzo!

L'articolo 94 del Codice della Strada ha stabilito che "ai fini dell'esonero dall'obbligo di pagamento delle tasse di circolazione e relative soprattasse e accessori derivanti dalla titolarità di beni mobili iscritti ai pubblici registri automobilistici, nella ipotesi di sopravvenuta cessazione [anche temporanea numero d.r.] dei relativi diritti, è sufficiente produrre ai competenti uffici idonea documentazione attestante la inesistenza del presupposto giuridico per l'applicazione della tassa".

Anche la Circolare del Ministero delle Finanze numero 122/1998 e successivamente la Circolare numero 2/2003 forniscono chiarimenti riguardo alla idonea documentazione che deve essere presentata dal contribuente per attestare la perdita di possesso di autoveicoli e motoveicoli iscritti al PRA, non trascritta ai sensi di legge, ai fini dell'esonero dall'obbligo di pagamento del bollo auto.

L'iscrizione di fermo amministrativo è atto idoneo e sufficiente a provare la temporanea perdita di possesso.

Inoltre, in base alla Circolare del Ministero delle Finanze numero 2/2003, la documentazione attestante l'iscrizione di fermo amministrativo produce effetti retroattivi riguardo la temporanea perdita di possesso del veicolo e la conseguente esenzione dal pagamento del bollo auto.

1. Il vademecum del fermo amministrativo: Le Norme
2. Fermo amministrativo - Di cosa si tratta
3. Fermo amministrativo - Come funziona
4. Fermo amministrativo - Contestazione
5. Fermo amministrativo - Ricorso
6. Fermo amministrativo - Termini per il ricorso e giudice competente
7. Fermo amministrativo - Cancellazione
8. Fermo amministrativo - Impugnazione del preavviso di fermo
9. Impugnazione del preavviso di fermo amministrativo - ammessa per tutti i tipi di credito di natura esattoriale
10. Preavviso di fermo amministrativo - illegittimo se al debitore non è stata notificata la cartella esattoriale
11. Preavviso fermo amministrativo illegittimo - Il danno va risarcito anche se non è facilmente quantificabile
12. Fermo amministrativo - Il problema del bollo auto
13. Il fermo amministrativo non comporta la perdita di proprietà e dunque va pagata la tassa automobilistica
14. La procedura da seguire per non pagare il bollo per un veicolo sottoposto a fermo amministrativo
15. Fermo amministrativo - La vendita del veicolo
16. Fermo amministrativo - Guidare con le ganasce fiscali
17. Fermo amministrativo - Come sbarazzarsi del veicolo lasciandolo in pegno
18. A noi risulta che non sia possibile procedere alla demolizione del veicolo sottoposto a fermo amministrativo
19. Quando il fermo amministrativo è sanzione accessoria alla multa
20. Il veicolo sottoposto a sequestro o a fermo amministrativo deve essere depositato in un luogo di cui il custode abbia la disponibilità
21. Quando il fermo amministrativo è originato dal mancato pagamento di una sanzione amministrativa
» Vai alla visualizzazione integrale dell'articolo (pagina singola)
» Vai all'indice delle sezioni dell'articolo
condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?