Il ricorso e la cancellazione

Indice dei contenuti dell'articolo


Passiamo al ricorso contro un procedimento di fermo amministrativo e alla relativa cancellazione dello stesso dal mezzo.

La persona competente al controllo del ricorso contro il fermo amministrativo è il giudice tributario per debiti relativi a tasse, imposte e tributi vari.

Qualora il fermo amministrativo fosse riferito a più debiti, va fatto ricorso al giudice competente per ogni tipologia.

Quando vengono saldate le somme dovute e notificate con la cartella esattoriale, l’agente della riscossione comunicherà il pagamento avvenuto alla direzione regionale delle Entrate entro 20 giorni.

Il provvedimento di revoca del fermo amministrativo avviene dopo altri 20 giorni ed è mandato al contribuente.

Dopo di che bisogna recarsi al Pra per la cancellazione del fermo.

Una sentenza di Cassazione ha cercato di fare chiarezza sull’argomento dei ricorsi relativi al fermo amministrativo.

La pronuncia ha chiarito che l’organo competente per i ricorsi è il Giudice Ordinario mentre per le questioni di merito rimane competente il Giudice di Pace.

28 Aprile 2014 · Chiara Nicolai

Indice dei contenuti dell'articolo


Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il ricorso e la cancellazione. Clicca qui.

Stai leggendo Il ricorso e la cancellazione Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 28 Aprile 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Gennaio 2018 Classificato nella categoria preavviso di fermo amministrativo e fermo amministrativo

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)