I rischi cui va incontro il consumatore che acquista un farmaco contraffatto

Il problema maggiore degli acquisti dei medicinali online è proprio la difficoltà ad avere informazioni precise su chi stia vendendo il farmaco, grazie ai giochi di scatole cinesi che nascondono produttori, distributori e rivenditori.

Stando alle statistiche, infatti, quasi il 95% delle farmacie online è illegale. Solo il 5% rispetta le leggi del proprio Paese, ma esportando prodotti dove l'acquisto non è consentito, viola comunque le normative.

Un caos che dovrebbe essere mitigato dal nuovo marchio di qualità europeo che vi abbiamo proposto, necessario perché, negli ultimi tempi è stata messa in evidenza la scarsa percezione dei rischi legati all'acquisto di medicinali online: occorre una maggiore informazione e sensibilizzazione dei cittadini.

Chi infatti crede che ci perdano solo le aziende produttrici, che vedono sfumare i guadagni dalla vendita dei prodotti veri, sbaglia di grosso. I farmaci contraffatti contengono meno principio attivo del dovuto, non ne hanno affatto oppure hanno qualcosa di diverso da quanto segnalato in etichetta.

Dunque, fanno sempre male: se non c'è nulla o poco di quanto serve, il mancato effetto è dannoso. Se contengono impurità o sono di scarsa qualità sono altrettanto pericolosi per i possibili eventi avversi.

L'acquisto sul web inoltre facilita il fai da te, che invece va evitato: non bisogna aggirare la necessità di una prescrizione.

Se il medico non ritiene opportuno che assumiamo un medicinale per le possibili interazioni o controindicazioni, farlo lo stesso potrebbe esporci a pericoli. A maggior ragione se il prodotto che acquistiamo, magari perché ce lo consiglia un amico, è falso: residui di solventi, principi attivi diversi da quanto dichiarato che imporrebbero dosaggi e precauzioni differenti, materie prime scadenti, confezionamenti approssimativi e nessuna attenzione alle modalità di conservazione rendono i medicinali contraffatti molto pericolosi.

Ci sono casi di pazienti morti per colpa di farmaci falsi comprati su internet: i cittadini devono avere ben chiaro il rischio che corrono, per stare alla larga da questo mercato.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca