Fantomatici Registri informatici e/o elenchi aziende


E’ un tentativo di truffa ormai datato, ma qualcuno ci prova ancora.

A tutte le aziende, ma in particolar modo a quelle avviate da pochissimo tempo, viene recapitata per posta cartacea una comunicazione come la seguente:

Con la quale si invita a pagare una discreta cifretta, ben € 390,43, per un servizio mai richiesto, l’inserimento in un fantomatico registro di imprese con pubblicazione su un sito web (lo stesso servizio è per altro ottenibile gratuitamente su altri siti web).

La truffa sta nello sperare che la malcapitata vittima, in un periodo concitato come può essere quello di un inizio attività, cada in errore mal interpretando il bollettino, magari scambiandolo per un altro tipo di scadenza.

Ogni anno in Italia aprono migliaia di partite iva, è questione di statistica, magari 1 o 2 su 100 ci cadono….

1 Settembre 2013 · Giovanni Napoletano



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su fantomatici registri informatici e/o elenchi aziende. Clicca qui.

Stai leggendo Fantomatici Registri informatici e/o elenchi aziende Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 1 Settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Aprile 2018 Classificato nella categoria tutela consumatori - phishing truffe e frodi informatiche Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)