I soci accomandatari si assumono una responsabilità illimitata e solidale nel rimborso dei debiti societari

Com'è noto, nella sas i soci si suddividono in due categorie, i soci accomandatari, che si assumono una responsabilità illimitata e solidale; i soci accomandanti, la cui responsabilità è limitata ai conferimenti sottoscritti.

Sul piano pratico, le società in accomandita possono considerarsi società di persone, in quanto non sono dotate di personalità giuridica e rappresentano una evoluzione delle imprese individuali e delle società in nome collettivo, realizzando una specie di “simbiosi” tra soggetti dotati di capacità imprenditoriali, ma con scarsi mezzi per ampliare la propria attività, e soggetti disposti a fornire i capitali necessari, ma non ad assumersi una responsabilità che coinvolga l'intero loro patrimonio né a collaborare alla gestione, non avendone le capacità o la volontà.

In caso di fallimento, o di escussioni coattive verso la società lei non dovrebbe essere coinvolto, se non per la quota conferita (e dopo rivalsa del nuovo socio accomodante) qualora le obbligazioni avessero avuto origine in epoca antecedente alla cessione della sua quota.

25 ottobre 2012 · Ornella De Bellis

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca