Estinzione anticipata del contratto di prestito - Vanno rimborsate al debitore anche le commissioni finanziarie e di intermediazione

Per quanto attiene i contratti di prestito stipulati nell'ambito del credito al consumo, il debitore può rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l'importo dovuto al creditore. In tal caso il debitore ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari all'importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto.

Peraltro, lo scioglimento di un rapporto prima del termine pattuito dalle parti comporta sì l'impossibilità di ripetere le prestazioni già eseguite, ma con il solo limite che esse si trovino in rapporto di corrispettività con le prestazioni eseguite dal creditore. Pertanto, anche le eventuali commissioni di intermediazione debbono essere computate ai fini della riduzione.

In conclusione, sono rimborsabili, per la parte non maturata, le commissioni finanziarie così come le commissioni di intermediazione.

In assenza di una chiara ripartizione nel contratto tra oneri e costi, l'intero importo delle commissioni finanziarie e di intermediazione deve essere preso in considerazione al fine della individuazione della quota parte da rimborsare.

La quota parte da rimborsare viene poi calcolata secondo un criterio proporzionale tale per cui l'importo complessivo di cui al punto precedente, viene suddiviso per il numero totale delle rate e poi moltiplicato per il numero delle rate residue.

Quelli appena riportati sono gli orientamenti che emergono dalla lettura della decisione 4020/13 dell'Arbitro Bancario Finanziario.

4 dicembre 2014 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Estinzione anticipata di cessione del quinto e prestito delega - le voci di costo che vanno rimborsate al contraente
Le indicazioni da ultimo fornite dalla comunicazione della Banca d'Italia del 7 aprile 2011, già in larga parte anticipate dalla giurisprudenza dei tre Collegi dell'Arbitro Bancario Finanziario, ingiungono all'intermediario di rimborsare, in sede di estinzione anticipata di contratti di prestito quali la cessione del quinto e/o la delegazione di pagamento, ...
Estinzione anticipata del contratto di prestito e prescrizione del diritto al rimborso del premio assicurativo versato per il residuo periodo di copertura
Spesso le banche e le finanziarie, contestualmente alla estinzione anticipata del prestito, non provvedono a rimborsare al cliente il premio assicurativo per il residuo periodo di copertura non goduto, premio che era stato versato in unica soluzione dal cliente al momento della sottoscrizione del contratto di credito. Quando, dopo qualche ...
Esclusiva per la concessione di credito al consumo ai clienti e inadempimento del fornitore
Nei contratti di credito collegati, in caso di inadempimento da parte del fornitore di beni o servizi il consumatore, dopo aver inutilmente effettuato la costituzione in mora del fornitore, ha diritto alla risoluzione del contratto di credito, se con riferimento al contratto di fornitura di beni o servizi, l'inadempimento del ...
Il recesso di pentimento dal contratto di credito - 14 giorni per esercitarlo
Il consumatore dispone di un periodo di quattordici giorni di calendario per recedere dal contratto di credito collegato all'acquisto di un bene senza dare alcuna motivazione. Tale periodo di recesso ha inizio: il giorno della conclusione del contratto di credito; il giorno in cui il consumatore riceve il prospetto con ...
Rescissione anticipata del contratto di credito al consumo con restituzione del bene - Vessatoria la clausola che obbliga il debitore a conferire mandato di vendita al meglio
Spesso nei contratti di finanziamento di credito al consumo finalizzati all'acquisto di un bene (in particolare per quel che attiene i veicoli) è prevista la possibilità di rescissione anticipata con contestuale obbligo per il debitore di mettere il bene a disposizione del creditore e di conferire a quest’ultimo mandato irrevocabile ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su estinzione anticipata del contratto di prestito - vanno rimborsate al debitore anche le commissioni finanziarie e di intermediazione. Clicca qui.

Stai leggendo Estinzione anticipata del contratto di prestito - Vanno rimborsate al debitore anche le commissioni finanziarie e di intermediazione Autore Ornella De Bellis Articolo pubblicato il giorno 4 dicembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 23 luglio 2017 Classificato nella categoria contratti di prestito e di garanzia Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • musik_pauli 27 marzo 2015 at 15:14

    Buon giorno,
    ho estinto anticipatamente una cessione del quinto dopo 48 mesi pagati.
    Volevo far controllare il calcolo estintivo della finanziaria (MPS)
    Come mi posso comportare?
    Grazie
    Hoehn Paul

    • Ludmilla Karadzic 27 marzo 2015 at 15:21

      La ringraziamo per la fiducia, ma non svolgiamo questo tipo di servizio. Può servirsi di una delle numerose risorse web, ad esempio questa, per verificare almeno se il calcolo teorico si discosta molto da quello effettuato dalla finanziaria.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca