Indice del post bene indiviso - espropriazione e vendita

A seguito di istanza del creditore procedente il Giudice per le Esecuzioni  convoca le parti ivi compresi i comproprietari ad una udienza fissata allo scopo di decidere sulle modalità della esecuzione sulla quota. Nell'udienza il Giudice può: fissare la vendita della quota indivisa;  procedere alla separazione della quota (se ne sussistono i presupposti e c'è accordo fra i comproprietari) e fissare la vendita del bene intero "ricavato"; disporre la divisione del bene intero. Unico vero modo di liquidazione del bene espropriato e,  metodo tendenzialmente seguito nella stragrande maggioranza dei casi. E’ pero’ sotto gli occhi di tutti gli operatori che tale [ ... leggi tutto » ]

Metodo preferito dal legislatore e che può essere adottato dallo stesso Giudice per le Esecuzioni. Consiste nella individuazione, anche a mezzo di ausiliario tecnico (che ne individui i dati catastali o effettui un frazionamento, ad esempio, nel caso di immobili)  di una porzione del bene che abbia individualità economica e giuridica autonoma e su cui si concentri la quota. Il diritto su una quota di 1/3 di un bene 100, diviene diritto di piena proprietà per l’intero su un bene che vale 33. La separazione è una sorta di divisione parziale. Il Giudice per le Esecuzioni, ritenuti i presupposti [ ... leggi tutto » ]

In tale ipotesi occorre che venga instaurata causa ordinaria di divisione. Il Giudice per le esecuzioni  è competente per territorio anche per la divisione. Fissa la udienza ex articolo 180 cpc della causa di divisione. La causa di divisione, benché pendente innanzi al medesimo giudice, è causa autonoma che deve essere iscritta a ruolo e deve essere contenuta in un fascicolo separato ( un po' come accade per le cause di opposizione alla esecuzione o agli atti esecutivi). Durante la pendenza della causa di divisione ( articolo 601 cpc) la procedura di esecuzione rimane per legge sospesa. La divisione [ ... leggi tutto » ]

Se il bene è  divisibile in natura (ovvero se dallo stesso possano ricavarsi tante porzioni pari al numero ed alla quota dei comproprietari che abbiano una funzionalità giuridica e economica autonoma) il giudice predispone, mediante l'ausilio di un consulente tecnico, un progetto di divisione in natura che sottopone ai comproprietari. Se essi lo approvano con ordinanza il Giudice  lo dichiara esecutivo e la ordinanza viene trascritta, la causa di divisione termina e la esecuzione riprende mediante vendita della porzione assegnata dal progetto al debitore. Se il progetto non viene approvato il giudice decide con sentenza. Nel caso in cui le [ ... leggi tutto » ]

L'Art 600 del codice di procedura civile recita:  "... Se la separzione non è possibile, può ordinare la vendita della quota indivisa o disporre che si  proceda alla divisione a noram del codice  civile". In virtu' degli articolo 720 del codice civile e successivi e il  giudice può procedere come segue. Se il bene è indivisibile in natura, ipotesi nella prassi piu' frequente specie in caso di  fabbricati, il giudice della divisione, se nessuno dei comproprietari chiede l'assegnazione  dell'intero previa corresponsione del valore di stima residuo ( totale - valore della sua quota; in  questo caso il valore della [ ... leggi tutto » ]

1 settembre 2013 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post bene indiviso - espropriazione e vendita. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Bene indiviso - espropriazione e vendita Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 1 settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria pignoramento ed espropriazione di beni indivisi in comunione cointestati o attribuiti a fondo patrimoniale Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca