Indice del post equitalia - le procedure per il recupero delle somme iscritte a ruolo

Se entro i termini stabiliti, la cartella esattoriale non viene compensata, sgravata, contestata o rateizzata, e se, anche a seguito degli eventuali successivi solleciti e avvisi, il contribuente continua a non pagare, Equitalia è obbligata per legge ad agire per il recupero delle somme iscritte a ruolo, attivando le specifiche procedure previste dalla normativa a tutela del credito. Le procedure possono essere: cautelari (fermo e ipoteca); [ ... leggi tutto » ]

Le norme prevedono, in alcuni casi, che Equitalia solleciti il cittadino inviandogli una apposita comunicazione. In particolare, la legge dispone che l’agente della riscossione, per debiti inferiori a 1.000 euro, non possa procedere all’avvio delle azioni cautelari ed esecutive prima di 120 giorni dall’invio, mediante posta ordinaria (si tratta quindi di una comunicazione non notificata) di un sollecito contenente il dettaglio delle iscrizioni a ruolo. Equitalia può anche spedire, sempre per posta ordinaria, un sollecito di pagamento anche per debiti di importo superiore a 1.000 euro, senza dover rispettare alcun termine di sospensione delle azioni, ma solo [ ... leggi tutto » ]

Prima di attivare qualsiasi procedura nei confronti dei cittadini, Equitalia utilizza banche dati in grado di fornire elementi utili all’avvio di queste attività. Lo strumento cardine è costituito da un applicativo reso disponibile dall’Agenzia delle entrate de-nominato “Ausilio della riscossione coattiva” (ARCO), tramite il quale Equitalia acquisisce dall’Anagrafe tributaria (il sistema informativo del ministero dell’Economia e delle Finanze) le notizie relative ai beni dei contribuenti sui quali deve procedere con azioni di recupero coattivo. Fondamentale, agli stessi fini, sarebbe anche la possibilità di verificare la consistenza dei conti all’Archivio rapporti finanziari, che consentirebbe interventi più mirati per il recupero [ ... leggi tutto » ]

Tali procedure sono quelle che, per definizione, non privano il soggetto debitore del possesso del bene sottoposto alla procedura cautelare, ma ne limitano temporaneamente la fruibilità (per esempio nel caso del fermo) e la trasferibilità (per esempio nel caso dell’iscrizione ipotecaria), proprio per la garanzia che essi offrono alla soddisfazione del credito per il quale Equitalia procede. Fermo amministrativo La procedura di fermo amministrativo dei beni mobili registrati è avviata dall’agente della ri-scossione con la notifica al contribuente o ai coobbligati di una comunicazione preventiva con-tente l’avvertimento che, in mancanza del pagamento entro 30 giorni delle somme dovute, sarà [ ... leggi tutto » ]

Sono le attività maggiormente incisive avviate da Equitalia per il recupero delle somme iscritte a ruolo: prevedono il pignoramento di crediti, nonché il pignoramento e la vendita dei beni mobili e immobili. Prima dell’avvio effettivo delle procedure di espropriazione forzata, se la notifica della cartella esattoriale è avvenuta da oltre un anno, si procede con la notifica degli avvisi di intimazione. L’avviso di intimazione concede al contribuente 5 giorni di tempo per pagare o rateizzare oppure, per i casi previsti, chiedere la sospensione della riscossione. L’avviso perde efficacia trascorsi 180 giorni dalla data di notifica, ma può essere rinnovato. [ ... leggi tutto » ]

Sono quelle procedure giudiziali che, preso atto di uno stato di crisi di un’impresa commerciale, connotata da requisiti individuati di volta in volta dal Legislatore, disciplinano il rapporto tra il soggetto insolvente e i suoi creditori con la presenza di un’autorità pubblica e altri soggetti, che variano a seconda della procedura e valutano la possibilità di prosecuzione dell’attività d’impresa, ovvero la liquidazione del patrimonio. Nei casi di contribuenti morosi assoggettati a procedura concorsuale, Equitalia svolge le attività necessarie ai fini dell’inserimento, tra i debiti della procedura, del credito derivante dai ruoli affi-dati dagli enti creditori, curandone poi il relativo [ ... leggi tutto » ]

L’agente della riscossione al fine di recuperare il proprio credito iscritto a ruolo ha a disposizione anche tutte le azioni previste dalle norme ordinarie a tutela del creditore. Pertanto, l’agente della riscossione può intervenire in un pignoramento immobiliare trascritto da terzi creditori dato che il suo credito, nei confronti del debitore sottoposto ad esecuzione, si fonda su di un titolo esecutivo (ruolo). L’effetto dell’intervento è quello di acquisire il diritto a partecipare alla distribuzione della somma ricavata dalla vendita forzata del bene, all’espropriazione del bene pignorato e a provocare i singoli atti della procedura mediante apposite istanze [ ... leggi tutto » ]

Nei casi di contribuenti morosi sottoposti ad accordo di ristrutturazione o di procedimento di composizione della crisi da sovra indebitamento, Equitalia, non essendo titolare dei crediti iscritti a ruolo, svolge la propria attività esclusivamente come mandataria per la riscossione, secondo le indicazioni fornite dall’ente creditore. Analoga attività viene svolta in relazione all’istituto della transazione fiscale (tributaria o previdenziale). Equitalia, sia in forza di disposizioni civilistiche che penali, provvede a contrastare quei fenomeni di cosiddetta evasione da riscossione a cui sono riconducibili tutti gli atti (sia a titolo one-roso che gratuito) che il debitore pone in essere allo specifico fine [ ... leggi tutto » ]

3 novembre 2016 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post equitalia - le procedure per il recupero delle somme iscritte a ruolo. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Equitalia - le procedure per il recupero delle somme iscritte a ruolo Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 3 novembre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria informazioni varie sul mondo delle cartelle esattoriali Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca