Equitalia e pignoramento esattoriale: La normativa

Il pignoramento presso terzi si attua mediante la notifica al terzo e al debitore di una ingiunzione la quale deve necessariamente contenere:

  • l'indicazione del credito per il quale si procede nonché gli estremi identificativi del titolo di legittimazione dello stesso come nel caso di una sentenza o un assegno;
  • ’indicazione anche generica del credito o del bene in possesso del terzo ma dovuti al debitore iscritto a ruolo;
  • l'intimazione al terzo di non disporre dei beni o dei crediti nella titolarità del debitore, senza ordine del giudice;
  • la citazione del debitore o del terzo a comparire davanti al giudice ordinario per rendere la dichiarazione in ordine all'effettiva natura ed entità dei diritti vantati. Il terzo può rendere la dichiarazione anche per iscritto, facendola pervenire al creditore procedente, tranne che per i crediti derivanti da rapporti di lavoro privati, per i quali è invece necessaria la comparizione del terzo davanti al giudice.

Dopo la notifica dell'atto di pignoramento, si va davanti al giudice all'udienza indicata dal creditore, ovvero presso l'udienza di assegnazione delle somme.

Il giudice di merito, verificata la documentazione e le notifiche, assegna la somma pignorata, nel caso fosse disponibile, in favore del creditore.

Ovviamente, perché ciò avvenga, è necessario che il terzo presso cui è avvenuto il pignoramento delle somme ammetta di essere debitore di beni o di denaro nei confronti del debitore (dichiarazione positiva).

Se invece il terzo non rende alcuna dichiarazione oppure dichiara di non possedere alcun bene o diritto di spettanza del debitore, si apre un processo di cognizione piena volto ad accertare l'esistenza del bene o del credito pignorato, su istanza normalmente del creditore.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca