Equitalia » Sono aggredibili i beni inseriti in un fondo patrimoniale

Equitalia: ecco quando può agire con esecuzione forzata sui beni inseriti in un fondo patrimoniale.

E’ legittima l’ipoteca iscritta da Equitalia sugli immobili, benché inseriti nel fondo patrimoniale, se il debitore non dimostra l’estraneità del debito erariale ai bisogni della famiglia e che il creditore sia a conoscenza di questa circostanza.

Ciò è quanto disposto dalla Commissione tributaria regionale di Firenze con la sentenza numero 88/1/14.

In particolare, gli Ermellini hanno chiarito le ipotesi e le condizioni in presenza delle quali il fondo patrimoniale rende effettivamente inattaccabili i beni che lo compongono.

Precisamente, l’articolo 170 del Codice Civile, nel regolare in generale, facendo riferimento alla finalità per cui è stato contratto il debito ed alla conoscenza di tale finalità quando essa non sia stata il soddisfacimento di bisogni della famiglia, i limiti entro i quali un titolo formatosi a carico del coniuge (o del terzo) che ha costituito il fondo patrimoniale conferendovi il bene, per debiti da lui contratti, può giustificare l’esecuzione sul bene stesso, individua anche le condizioni alle quali il titolo relativo al debito può giustificare l’iscrizione di un’ipoteca non volontaria e, quindi, anche di cui all’articolo 77 DPR 602/1973.

Ne consegue che l’esattore può iscrivere tale ipoteca su beni appartenenti al coniuge o al terzo che li hanno conferiti nel fondo, qualora il debito del coniuge o del terzo sia stato contratto per uno scopo non estraneo ai bisogni familiari e, quando ancorché sia stato contratto per uno scopo estraneo a tali bisogni, il titolare del credito per cui l’esattore procede alla riscossione non conosceva tale estraneità. Viceversa, l’esattore non può iscrivere l’ipoteca su detti beni e l’eventuale iscrizione è illegittima se il creditore conosce tale estraneità.

Da ciò ne conviene che, qualora il coniuge o il terzo che abbia costituito un fondo patrimoniale familiare conferendovi un suo bene, agisca contro il suo creditore chiedendo la declaratoria ai sensi dell’articolo 170 del Codice Civile della illegittimità dell’iscrizione di ipoteca che egli abbia fatto sul bene, deve allegare e provare che il debito per cui è stata iscritta l’ipoteca è stato contratto per uno scopo estraneo ai bisogni della famiglia e che il creditore era a conoscenza di tale circostanza.

3 Luglio 2014 · Stefano Iambrenghi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Equitalia » Ecco quando può iscrivere ipoteca sui beni inseriti in un fondo patrimoniale
Per poter stabilire il momento della certezza del credito e la possibilità, per Equitalia, di poter iscrivere l'ipoteca sulla casa inserita in un fondo patrimoniale, si deve vedere quando l'accertamento fiscale è divenuto definitivo. L'agente della riscossione, come ad esempio Equitalia, ha la possibilità di iscrivere l'ipoteca sui beni immobili inseriti in un fondo patrimoniale se l'accertamento fiscale, da cui sia scaturito il credito per il fisco, sia divenuto definitivo prima della costituzione del fondo stesso. Al contrario, potrebbe verificarsi un abuso del diritto sanzionato nell'ordinamento tributario. Ciò è quanto si evince dalla sentenza della Corte di Cassazione 7239/13. Come ...

Fondo patrimoniale e ipoteca sui beni immobili conferiti
Bisogna riferirsi, allo scopo, all'articolo 170 del codice civile che, in tema di esecuzione sui beni e sui frutti del fondo patrimoniale, stabilisce che L'esecuzione sui beni del fondo e sui frutti di essi non può aver luogo per debiti che il creditore conosceva essere stati contratti per scopi estranei ai bisogni della famiglia. La norma, dunque, non esclude in modo assoluto l'esecuzione, ma la condiziona alla situazione per cui si procede, nel senso che la riscossione coattiva deve essere insorta per scopi estranei ai bisogni della famiglia e conosciuta dal creditore come tale. Ora, la formulazione della norma, evocando ...

Ipoteca su beni conferiti al fondo patrimoniale - quella esattoriale sempre legittima
Fondo patrimoniale - l'articolo 169 del codice civile non preclude a terzi l'iscrizione di ipoteca L'articolo 169 del codice civile, che tratta dell'alienazione dei beni del fondo patrimoniale, prevede che Se non è stato espressamente consentito nell'atto di costituzione, non si possono alienare, ipotecare, dare in pegno o comunque vincolare beni del fondo patrimoniale se non con il consenso di entrambi i coniugi e, se vi sono figli minori, con l'autorizzazione concessa dal giudice, con provvedimento emesso in camera di consiglio, nei soli casi di necessità o di utilità evidente. Ora, va innanzitutto precisato (Corte di Cassazione, sentenza numero 13622 ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su equitalia » sono aggredibili i beni inseriti in un fondo patrimoniale. Clicca qui.

Stai leggendo Equitalia » Sono aggredibili i beni inseriti in un fondo patrimoniale Autore Stefano Iambrenghi Articolo pubblicato il giorno 3 Luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria trust e fondo patrimoniale

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)